Duelli tra compagni | Verstappen allunga ancora, tensione in Ferrari

Red Bull Content Pool

F1 News

Formula 1: duelli tra compagni dopo il Gran Premio d'Italia
7 settembre A 11:12
  • Oli Lewis

Una settimana dopo la ripresa della stagione di Formula 1 a Zandvoort, era in programma il Gran Premio d'Italia. I duelli tra compagni di squadra dimostrano che alcuni piloti di F1 sono (di nuovo) a corto di energie, mentre in alcuni team le battaglie stanno diventando particolarmente entusiasmanti. GPblog fa il punto della situazione.

Red Bull Racing

Verstappen Perez
12Duello in qualifica*1
-0,362sDifferenza in qualifica+0,362s
12Duello in gara*2
364Punti219

*Nelle qualifiche e nei duelli di gara, i risultati in cui uno dei piloti ha un problema tecnico non sono inclusi. Esempio: Perez non ottiene un punto per la sua vittoria in qualifica in Arabia Saudita perché Verstappen non è riuscito a terminare le qualifiche a causa di un problema tecnico. In caso di incidente per colpa propria, il risultato sarà preso in considerazione. Esempio: Leclerc si schianta nel Q3 a Miami. La sua sconfitta con Sainz sarà comunque considerata una "vittoria" per Carlos. Con la pioggia durante le qualifiche, la differenza di tempo tra i due non viene presa in considerazione in questi risultati.

Sergio Perez ha avuto un buon weekend a Monza, ma come nella maggior parte delle gare di F1 del 2023, il messicano non è riuscito ad eguagliare il suo più veloce compagno di squadra Max Verstappen. A differenza di altri weekend di GP, Perez ha sbagliato poco in Italia. La sua qualifica avrebbe potuto essere migliore e forse gli ha impedito di recuperare terreno nelle prime fasi della gara, ma il pilota della Red Bull ha mostrato il suo lato migliore in diverse belle battaglie con George Russell, Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Ferrari

Leclerc Sainz
8Duello in qualifica6
-0,052sDifferenza in qualifica+0,052s
6Duello in gara6
111Punti117

La Ferrari era desiderosa di ottenere un buon risultato nella gara di casa, davanti ai tifosi presenti in gran numero. Il venerdì, Sainz in particolare ha dimostrato di essere in buona forma e lo ha dimostrato nelle qualifiche del giorno dopo, dove si è assicurato la pole position a spese di Verstappen. In gara, Sainz e Leclerc si sono equivalsi, dando vita a una spettacolare battaglia tra le due Ferrari per l'ultimo posto sul podio. Nel duello interno al team, Sainz si sta avvicinando al suo compagno di squadra dopo il GP d'Italia, sia nelle qualifiche che nei risultati di gara.

Mercedes

Hamilton Russell
7Duello in qualifica7
-0,037sDifferenza in qualifica+0,037s
9Duello in gara4
164Punti109

Per quanto sia stato diverso in passato, la Mercedes sapeva già prima del weekend di gara che non doveva aspettarsi miracoli all'Autodromo Nazionale Monza. George Russell e Lewis Hamilton hanno guidato nella terra di nessuno e possono ritenersi moderatamente soddisfatti del quinto e sesto posto, soprattutto considerando che entrambi i piloti avevano una penalità di cinque secondi. Russell ha ottenuto un punto per il suo miglior risultato in gara, ma ha visto Hamilton finire in testa nella maggior parte delle gare finora disputate. Più emozionante il duello in qualifica: lì i due piloti britannici sono a pari merito.

Alpine

Ocon Gasly
6Duello in qualifica8
-0,075sDifferenza in qualifica+0,075s
5Duello in gara4
36Punti37

A Monza Alpine ha vissuto un weekend da dimenticare in fretta. La squadra francese ha mancato di velocità per tutto il weekend ed è rimasta nelle retrovie in quasi tutte le sessioni. Per Esteban Ocon la gara si è conclusa con un ritiro. Pierre Gasly è riuscito a fare del suo meglio, ma più di un quindicesimo posto non era nelle sue possibilità. Ciò che è chiaro è che i due connazionali sono in perfetta parità.

McLaren

Norris Piastri
11Duello in qualifica3
-0,184sDifferenza in qualifica+0,184s
8Duello in gara4
79Punti36

Dopo le ottime prestazioni delle ultime gare, la McLaren ha perso terreno a Monza. In qualifica sembrava ancora abbastanza competitiva e il debuttante Oscar Piastri è riuscito addirittura a qualificarsi davanti a Lando Norris, ma nella gara di domenica solo Norris è riuscito a conquistare un punto per la squadra di Woking. A Singapore bisognerà vedere se la formazione britannica riuscirà a lottare nuovamente per le posizioni alle spalle della Red Bull.

Alfa Romeo

Bottas Zhou
8Duello in qualifica5
-0,055sDifferenza in qualifica+0,055s
9Duello in gara4
6Punti4

Un weekend abbastanza incolore per l'Alfa Romeo, ma Valtteri Bottas è riuscito comunque a conquistare un punto prezioso domenica. Per farlo, il finlandese è partito dalla quattordicesima posizione iniziale e ha tagliato il traguardo in decima posizione. Guanyu Zhou non si lascia battere completamente dall'esperto compagno di squadra in questa stagione, ma ha dovuto riconoscere la superiorità di Bottas a Monza.

Aston Martin

Alonso Stroll
12Duello in qualifica2
-0,305sDifferenza in qualifica+0,305s
12Duello in gara1
170Punti

47

L'impossibilità di Aston Martin di avanzare a Monza è stata dimostrata dal decimo posto di partenza di Fernando Alonso e dall'ultimo di Lance Stroll. Quest'ultimo non è andato oltre il 16° posto domenica, mentre Alonso ha faticato a guadagnare una posizione. La scuderia di Silverstone spera che il Marina Bay Street Circuit di Singapore sia più adatto alla AMR23.

Haas

Magnussen Hulkenberg
2Duello in qualifica11
+0,362sDifferenza in qualifica-0,362s
5Duello in gara7
2Punti9

Nico Hulkenberg ha consolidato ancora una volta la sua posizione nel duello con Kevin Magnussen finendo davanti al suo compagno di squadra in Italia, sia in qualifica che in gara. Non sono arrivati punti per il team statunitense, con i due piloti che hanno finito in fondo al gruppo.

AlphaTauri

Tsunoda De Vries
7Duello in qualifica2
-0.204sDifferenza in qualifica+0.204s
8Duello in gara2
2Punti0
Tsunoda Ricciardo
1Duello in qualifica1
+0.013sDifferenza in qualifica-0.013s
1Duello in gara1
1Punti0
Tsunoda Lawson
2Qualificato0
-0,164sDifferenza di qualificazione+0,164s
0Duello in gara1
0Punti0

Dopo la partenza del suo caro amico Gasly, Yuki Tsunoda ha chiaramente assunto il ruolo di leader della squadra AlphaTauri. Il giapponese è già al terzo compagno di squadra dell'anno, con Liam Lawson che ha sostituito l'infortunato Daniel Ricciardo. Entrambi i piloti hanno disputato delle ottime qualifiche, ma per Tsunoda la gara si è conclusa già durante il giro di formazione. Per questo motivo, non verrà assegnato alcun punto a Lawson, che ha concluso con un ottimo 11° posto il duello interno.

Williams

Albon Sargeant
14Duello di qualificazione0
-0,499sDifferenza in qualifica+0,499s
11Duello in gara*0
21Punti0

*L'incidente di Albon in Australia e l'incidente di Sargeant in Olanda non sono contati in quanto la squadra ha dichiarato dopo la gara che i ritiri sono stati causati da un problema tecnico.

Alexander Albon continua a stupire nella stagione di F1 2023. A Monza, il pilota della Williams ha ottenuto ancora una volta un ottimo risultato con il sesto posto in qualifica, prima di perdere solo una posizione in gara. L'anglo-thailandese ha così ottenuto nuovamente punti importanti, mentre Logan Sargeant rimane a quota zero.