driver

Carlos Sainz


5

202 PTS


nationality
Spain
place
Madrid
date
01-09-1994
debut
2015

Carlos Sainz

Dopo due anni di successi alla McLaren, Carlos Sainz ha finalmente realizzato il suo sogno di trasferirsi alla Ferrari nel 2021. Lo spagnolo ha ottenuto ottimi risultati nel suo anno di debutto nella scuderia italiana, battendo la stella Charles Leclerc.

Classifica di F1

Pos.NameTeamPoints
1VERMax VerstappenRed Bull Racing341
2LECCharles LeclercFerrari237
3PERSergio PerezRed Bull Racing235
4RUSGeorge RussellMercedes AMG F1 team203
5SAICarlos SainzFerrari202
6HAMLewis HamiltonMercedes AMG F1 team170
7NORLando NorrisMcLaren100
8OCOEsteban OconAlpine F1 team66
9ALOFernando AlonsoAlpine F1 team59
10BOTValtteri BottasAlfa Romeo F1 team46
11RICDaniel RicciardoMcLaren29
12VETSebastian VettelAston Martin F1 team24
13GASPierre GaslyScuderia AlphaTauri23
14MAGKevin MagnussenHaas F122
15STRLance StrollAston Martin F1 team13
16SCHMick SchumacherHaas F112
17TSUYuki TsunodaScuderia AlphaTauri11
18ZHOGuanyu ZhouAlfa Romeo F1 team6
19ALBAlex AlbonWilliams4
20DEVNyck de VriesWilliams2
21LATNicholas LatifiWilliams0
22HULNico HulkenbergAston Martin F1 team0

 

Il nuovo Fernando Alonso?

Carlos Sainz Jr, figlio del pilota di rally Carlos Sainz, ha impressionato fin dai tempi del karting. Dopo le vittorie nella Junior Monaco Kart Cup, tra le altre, lo spagnolo è passato alla Formula BMW nel 2010. Nello stesso anno Sainz è stato ammesso al programma junior della Red Bull Racing e tutto sembrava andare bene. Nel 2011 ha vinto il titolo nordeuropeo di Formula Renault e nello stesso anno ha mancato di poco la vittoria dell'Eurocup. Quello che segue non è però la serie di grandi risultati che lo spagnolo sperava di ottenere.

Superare le difficoltà

Il passaggio alla GP3 non ha favorito Sainz e in Formula 3 lo spagnolo non si è nemmeno avvicinato al titolo. Solo quando si è unito alla DAMS nel campionato di Formula Renault 3.5, Carlos Sainz ha avuto di nuovo la possibilità di mostrare il meglio di sé, conquistando il titolo. Al termine della stagione 2014, è stato anche annunciato che l’allievo della Red Bull avrebbe ottenuto un posto alla Toro Rosso per la stagione successiva di Formula 1.

Max contro Carlos

Con Max Verstappen al suo fianco, Sainz sapeva di dover tirare fuori il meglio di sé. Nella gara di debutto a Melbourne, lo spagnolo è andato subito a punti per la Toro Rosso, riuscendo a farlo per un totale di otto volte in quella stagione. Ciononostante, Sainz si è piazzato qualche posizione dietro a Verstappen in campionato, dato che l'olandese è riuscito per due volte ad arrivare quarto con la sua Toro Rosso.

La stagione 2016 è iniziata con la stessa coppia di piloti, ma Max Verstappen è passato alla Red Bull Racing dopo quattro gare. Daniil Kvyat si è trasferito nuovamente alla Scuderia Toro Rosso, dove lui e Sainz hanno formato la nuova coppia di piloti. Al fianco del russo, Sainz ha dato ancora una volta prova di sé e con 46 punti ha concluso il campionato al 12° posto, due posizioni più in alto rispetto a Kvyat, che aveva ottenuto un podio con la Red Bull.

Cambio di squadra

Con Daniil Kvyat e Carlos Sainz come coppia di piloti, la Toro Rosso ha iniziato la stagione 2017 di Formula 1 senza cambiamenti. Dopo il quarto posto di Sainz a Singapore, è stato confermato che lo spagnolo non sarebbe rimasto nella scuderia l'anno successivo. Infatti, a partire dal Gran Premio d'America, Sainz avrebbe ottenuto un posto alla Renault come compagno di squadra di Nico Hulkenberg, nell'ambito del grande scambio tra Red Bull, Toro Rosso, Renault e Honda.

In cambio dello spagnolo, la Toro Rosso ha risolto il contratto con il fornitore di motori Renault ed è passata alla Honda. In questo modo la Red Bull ha potuto verificare se fosse conveniente passare al motore giapponese. Carlos Sainz è stato ceduto in prestito alla Renault, rimanendo tuttavia sotto contratto con la Red Bull.

Nel 2018 Carlos ha continuato a guidare per la Renault, ma l'incertezza dello spagnolo era costante. Nico Hulkenberg non aveva nulla di cui preoccuparsi e ha concluso la stagione al settimo posto. Tre posizioni più indietro e con tredici punti in meno, Sainz ha temuto per il suo posto. Solo se si fosse trovato un altro compagno di squadra per Pierre Gasly alla Toro Rosso, lo spagnolo avrebbe potuto prendere la sua strada.

Sainz trova pace alla McLaren

Nel 2019, Carlos Sainz ha finalmente trovato pace alla McLaren. Nella rinnovata squadra guidata da Zak Brown, Andreas Seidl e James Key, Sainz si è sentito come un pesce nell'acqua. Lo "Smooth Operator" ha concluso il campionato al sesto posto e, insieme al suo compagno di squadra britannico Lando Norris, ha riportato la McLaren ai suoi livelli. 

Nel 2020, il trend positivo è proseguito. Insieme al compagno di squadra Norris, Sainz ha ottenuto due podi nel 2020 ed è riuscito persino a sfiorare la vittoria in Italia. Alla fine si è classificato sesto in campionato, dietro a Daniel Ricciardo e Sergio Perez. Sainz ha firmato per la Ferrari all'inizio della pausa invernale del 2020, senza sapere cosa lo avrebbe aspettato nella stagione accorciata.

Sainz batte Leclerc nella stagione di debutto in Ferrari

Alla Ferrari nel 2021, Sainz ha affrontato la sfida di aiutare la scuderia italiana a ricostruire dopo la pessima stagione 2020. Il duello tra Sainz e Charles Leclerc prometteva di essere emozionante, anche se molti avevano espresso più fiducia in Leclerc che nel suo nuovo compagno di squadra.

Nel 2021 Sainz ha sorpreso tutti, dimostrandosi fin dall'inizio all'altezza della stella della Ferrari Leclerc. Ha conquistato quattro podi ed è salito al quinto posto in campionato durante l'ultimo weekend dell'anno.

Carlos Sainz nel 2022

Battendo Leclerc nella sua prima stagione alla Ferrari, Sainz ha fatto un'ottima impressione. Non si prevede quindi che la scuderia italiana inizi la stagione di Formula 1 2022 con un chiaro primo e secondo pilota. Con le nuove regole e le nuove macchine che verranno utilizzate, i due giovani della Ferrari potrebbero darsi battaglia.