driver

Max Verstappen


1

341 PTS


nationality
Netherlands
place
Hasselt
date
30-09-1997
debut
2015

Max Verstappen

Dopo un breve periodo nelle classi minori, Max Verstappen corre in Formula 1 dal 2015 e per il team Red Bull Racing dal 2016. Nel 2021 è accaduto l'inevitabile: l'olandese ha colto la sua prima buona occasione per vincere il titolo mondiale, battendo Lewis Hamilton nella lotta per il campionato. Con l'abbandono della Honda e le nuove regole per la stagione 2022, la grande domanda è se sarà in grado di difendere il suo titolo.

Classifica di F1

Pos.NameTeamPoints
1VERMax VerstappenRed Bull Racing341
2LECCharles LeclercFerrari237
3PERSergio PerezRed Bull Racing235
4RUSGeorge RussellMercedes AMG F1 team203
5SAICarlos SainzFerrari202
6HAMLewis HamiltonMercedes AMG F1 team170
7NORLando NorrisMcLaren100
8OCOEsteban OconAlpine F1 team66
9ALOFernando AlonsoAlpine F1 team59
10BOTValtteri BottasAlfa Romeo F1 team46
11RICDaniel RicciardoMcLaren29
12VETSebastian VettelAston Martin F1 team24
13GASPierre GaslyScuderia AlphaTauri23
14MAGKevin MagnussenHaas F122
15STRLance StrollAston Martin F1 team13
16SCHMick SchumacherHaas F112
17TSUYuki TsunodaScuderia AlphaTauri11
18ZHOGuanyu ZhouAlfa Romeo F1 team6
19ALBAlex AlbonWilliams4
20DEVNyck de VriesWilliams2
21LATNicholas LatifiWilliams0
22HULNico HulkenbergAston Martin F1 team0

 

L’inizio precoce di un viaggio verso il vertice

Figlio del pilota di Formula 1 Jos Verstappen, il giovane Max ha iniziato presto a frequentare i circuiti di gara. Un passatempo che l'olandese ha poi proseguito nel karting e nella Formula 3, prima di passare alla classe regina del motorsport: la Formula 1.

Dopo anni di karting, dove ha vinto diversi titoli mondiali, ha iniziato la sua carriera di pilota in Formula Renault 2.0 e nelle Florida Winter Series. Tutto questo prima di fare i suoi primi chilometri in Formula 3. Successivamente, la carriera del pilota della Red Bull ha avuto una crescita esponenziale.

L'allora ancora giovane olandese ha guidato un anno in Formula 3 per la Van Amersfoort Racing. Sebbene abbia vinto diverse gare, è stato il francese (e successivamente avversario in Formula 1) Esteban Ocon a conquistare il titolo nel 2014. Per il limburghese, solo un incidente di percorso, visto che il suo passaggio in Formula 1 era già stato deciso.

Allievo Red Bull

Senza il titolo di Formula 3 in tasca, Max passa comunque in Formula 1 come membro del programma Red Bull junior. Helmut Marko è rimasto talmente colpito dal giovane pilota da offrirgli un posto alla Scuderia Toro Rosso per il 2015. 

Così facendo, è entrato nella storia: a diciassette anni, è stato il più giovane pilota di Formula 1 di sempre a presentarsi sulla griglia di partenza nel Gran Premio d’Australia 2015 al fianco dell'allora ventenne Carlos Sainz. Già in quella prima gara, è sembrato a lungo poter andare a punti, fino a quando non si è ritirato per un problema tecnico.

In seguito, Max è andato vicinissimo a salire sul podio per due volte nella sua prima stagione in Formula 1, ovvero in Ungheria e negli Stati Uniti. Per due volte si è dovuto accontentare del quarto posto nel 2015. Qualcosa che sarebbe cambiato molto rapidamente nel 2016...

Promozione alla Red Bull Racing

Dopo appena quattro gare nel 2016, arriva un annuncio che rivoluziona la Formula 1: l'olandese sostituisce il separato in casa Daniil Kvyat alla Red Bull Racing, che a sua volta prende il posto di Verstappen alla Toro Rosso. Il russo era riuscito a salire sul podio nella gara precedente alla sostituzione!

La pressione sulle spalle di Verstappen è quindi enorme: deve dimostrare che la Red Bull ha fatto la scelta giusta. Durante il weekend di gara in Spagna, ha preso posto sulla vettura di F1 della Red Bull e ha accettato la sfida: una gara che non dimenticherà facilmente.

Dopo un bizzarro giro d'apertura in cui i piloti della Mercedes Nico Rosberg e Lewis Hamilton si sono tamponati a vicenda, il pilota della Red Bull ha preso il comando, andando poi a vincere la gara. E’ diventato così il più giovane vincitore di un Gran Premio di sempre! 

Verstappen prende il comando alla Red Bull Racing

Nel 2018 la RB14 non è forte come ci si aspettava e Max oltrepassa spesso il limite per cercare di ottenere dalla vettura più di quanto fosse possibile. Gli errori si accumulano e a Monaco si arriva alla goccia che fa traboccare il vaso: l'olandese finisce a muro verso la fine delle terze prove libere e deve assistere impotente alla pole position del suo compagno di squadra. Un giorno dopo, lo stesso Daniel Ricciardo vince anche il Gran Premio di Monaco 2018.

Dopo il weekend di gara nella città natale del pilota, arriva la svolta. Agli errori si sostituiscono ottimi risultati e tornano anche i podi e le vittorie.

L'olandese è arrivato a pochi punti dal terzo posto in campionato, ma ha gettato le basi per la nuova stagione. Ha anche plasmato la squadra secondo il suo volere, uno sviluppo che fa decidere a Ricciardo di passare alla Renault. 

Inizio positivo della collaborazione con Honda

Il 2019 è iniziato senza Daniel Ricciardo e il motore Renault, ma con Pierre Gasly e una power unit Honda al suo fianco. Verstappen si è assunto la responsabilità di leader della squadra e ha dimostrato maturità fin dall'inizio. La Honda riceve complimenti nelle interviste e anche il team Red Bull ha poco da sbagliare.

Il passaggio alla Honda nel 2019 sembra essere stato un successo, dato che Verstappen ha vissuto la sua migliore stagione con tre vittorie e due pole ufficiali. Inoltre, l'olandese si è piazzato al terzo posto in classifica, davanti alle più veloci Ferrari. Anche se Gasly era stato sostituito da Alexander Albon a causa delle sue prestazioni deludenti, le aspettative erano alte per il secondo anno della partnership.

Tuttavia, quell’annata è stata un po' deludente. La Mercedes sembrava aver fatto un altro grande passo avanti nell'inverno 2020, mentre la Honda era diventata meno affidabile nella sua ricerca di potenza. Di conseguenza, la Mercedes ha dominato quasi completamente la stagione, afflitta dalla pandemia di coronavirus. Verstappen, tuttavia, ha concluso la stagione da vincitore trionfando a sorpresa nel Gran Premio di Abu Dhabi. Il 2021 prometteva una battaglia entusiasmante con Lewis Hamilton.