F1 team

Aston Martin F1 team


7

0 PTS

Lance Stroll

Fernando Alonso


Sede
Silverstone, Great-Britain
Caposquadra
Mike Krack
Chassis
AMR22
Motore
Mercedes

Aston Martin F1 Team

Con un nuovo nome e un quattro volte campione del mondo di F1, l'Aston Martin voleva raggiungere nuovi traguardi nel 2021. Racing Point ha ottenuto un importante sponsor con Aston Martin, che ha portato al cambio di nome. Sebbene Lance Stroll e Sebastian Vettel non siano stati capaci di grandi cose, entrambi i piloti sono stati preferiti nell'anno solare in corso.

Classifica di F1

 

Chi guiderà per Aston Martin in Formula 1?

Stroll avrà a fianco Vettel anche nel 2022. Il quattro volte campione del mondo è una forza affidabile per l'Aston Martin e dovrebbe garantire che il livello della squadra continui a crescere. Tenere insieme i due piloti sembra la scelta migliore per il team per costruire il 2022.

Jordan, Midland and Spyker

La Jordan Grand Prix apparve sulla griglia di partenza nel 1991, con Eddie Jordan come proprietario. Con un motore diverso di un fornitore diverso quasi ogni anno, il team è riuscito ad assicurarsi un posto a metà classifica negli anni Novanta. Nel 1999, il miglior risultato della squadra è stato ottenuto con il terzo posto di Damon Hill e Heinz-Harald Frentzen nella classifica costruttori. Frentzen era chiaramente il migliore dei due, con due vittorie e sei podi.

Dopo l'inizio del nuovo millennio, gli scarsi risultati e i problemi finanziari si sono accumulati e la situazione è esplosa dopo il 2004. La squadra fu acquistata, mantenne il nome Jordan Grand Prix nel 2005, ma fu rinominata Midland F1 Racing una stagione dopo. L'olandese Christijan Albers e il portoghese Tiago Monteiro formarono la coppia di piloti nell'unico anno in cui Midland apparve sulla griglia di partenza.

Con una livrea arancione, le Spyker Car sono apparse sulla griglia di partenza nella stagione 2007, con Michiel Mol come direttore del team. Tuttavia, il cambio di nome non è stato accompagnato da una situazione finanziaria migliore e la Spyker F1 è scomparsa dopo un solo punto nel 2007. Mol e Vijay Mallya hanno rilevato la squadra e l'hanno ribattezzata Force India.

I migliori tra gli altri

Per raggiungere il successo in Formula 1 di solito ci vuole tempo e, nel caso della Force India, molte stagioni. Nel 2008, la squadra non ha ottenuto nemmeno un punto nel campionato, ma negli anni successivi il numero è aumentato lentamente. 

Con Adrian Sutil in pianta stabile, la squadra si è affermata a metà classifica, prima di sostituire il tedesco con Hulkenberg. Una stagione dopo, la squadra ha invertito il cambio, ma Hulkenberg è tornato ed è rimasto per un periodo significativo al fianco di Sergio Perez.

La Force India ha sfruttato il potente motore Mercedes nella parte posteriore della vettura (il costruttore tedesco è stato dominante fin dall'inizio dell'era dei V6 ibridi) e si è assicurata un posto in testa al centrocampo. Nell'ultimo anno in cui Hulkenberg e Perez formarono la coppia di piloti, hanno ottenuto il quarto posto nella classifica costruttori. 

Un altro cambiamento 

Nel 2018 i problemi finanziari hanno iniziato a diventare più evidenti, visibili anche agli esterni. Gli aggiornamenti della vettura non si sono concretizzati e Ocon e Perez hanno dovuto guidare con estrema cautela per evitare di danneggiare le nuove parti. I ricambi non erano disponibili. Nonostante il podio nel GP dell'Azerbaigian, le speranze della Force India si sono infrante a metà stagione.

La squadra ha nominato un nuovo proprietario durante il weekend di gara in Belgio, ma non il previsto Rich Energy. Il produttore di bevande energetiche è stato messo da parte e Lawrence Stroll, padre del pilota della Williams Lance Stroll, è arrivato a guidare la squadra. Insieme ad altri investitori ha acquistato la Force India e l'ha ribattezzata Racing Point. 

Le vetture si presentarono al via del GP del Belgio con il nome di Racing Point Force India F1 Team e la squadra ottenne punti subito dopo una partenza caotica. Tutti i punti conquistati dalla Force India fino a quel momento furono cancellati. Dopo il weekend nelle Ardenne, la nuova squadra ha iniziato la stagione al settimo posto. Dopo quella stagione, Ocon ha dovuto lasciare il posto a Stroll.

Lo scandalo e l’acquisizione da parte di Aston Martin

Nel 2019, Stroll e Perez si sono prefissati un buon anno di debutto per la Racing Point, ma non sono riusciti a conquistare un podio. Nel 2020, entrambi i piloti hanno avuto più fortuna. Ciò è stato in parte dovuto al fatto di aver copiato i componenti Mercedes per le proprie auto, cosa che si è chiaramente ripercossa sui risultati delle prime quattro gare. Secondo Renault e McLaren, ciò non era consentito. Hanno quindi presentato una protesta e hanno avuto ragione. Racing Point ha ricevuto una multa di 400.000 euro e quindici punti di penalizzazione a Silverstone. 

Alla fine Perez ha vinto il GP di Sakhir e Stroll è arrivato terzo nella stessa gara. Quattro podi e un quarto posto in campionato si rivelarono il massimo ottenibile. Nel frattempo, Lawrence Stroll ha acquistato gran parte delle azioni della Aston Martin. La casa automobilistica britannica era da tempo legata alla Formula 1 attraverso la Red Bull Racing, ma l'investimento di Stroll sembrava creare una squadra individuale. 

Quale motore utilizzerà Aston Martin in Formula 1?

Dal 2009, la Force India ha utilizzato un motore Mercedes. Il contratto è proseguito anche durante il passaggio ai motori ibridi. Come team cliente ha avuto molto successo e vorrebbe continuare su questa linea.