F1 News

Mercato piloti | Chi conquisterà gli ultimi posti in F1 per il 2023?

Mercato piloti | Chi conquisterà gli ultimi posti in F1 per il 2023?

16 agosto - 10:07 Ultimo aggiornamento: 15:40
0 Commenti

GPblog.com

Durante la pausa estiva, è sempre tempo di mercato. Fernando Alonso ha (non per la prima volta) creato molta confusione. GPblog spiega ciò che ci si può ancora aspettare dal mercato dei trasferimenti in Formula 1.

I posti confermati per la F1

Molti posti sono già stati confermati per la stagione 2023 di Formula Uno. I tre principali team hanno già annunciato i loro piloti per il prossimo anno. Oltre a Red Bull Racing, Ferrari e Mercedes, nessun'altra scuderia ha ancora ufficializzato una formazione completa. Alpine sperava in Esteban Ocon e Fernando Alonso, ma ha visto Alonso partire per l'Aston Martin e poi ha saputo che il sostituto previsto (Oscar Piastri) aveva firmato un contratto altrove (presumibilmente alla McLaren).

Anche in McLaren non sembra esserci nulla di strano. Lando Norris ha un contratto fino al 2025 con la squadra di Woking e anche Daniel Ricciardo ha un contratto per il 2023. Tuttavia, ci sono voci che riguardano l'australiano e ora che Piastri sembra avere un contratto con la McLaren, è molto probabile che la McLaren e Ricciardo si dicano addio dopo il 2022, ma di questo parleremo più avanti.

Aston Martin è l'ultima squadra ad avere confermato una formazione per il 2023. La scuderia britannica voleva tenere Sebastian Vettel, ma ha visto il quattro volte campione del mondo annunciare il suo ritiro. Nel frattempo, la squadra ha cambiato marcia e ha portato Fernando Alonso come nuova figura di riferimento. Non è ancora stato ufficializzato, ma sembra certo che Lance Stroll, il figlio del proprietario, avrà un posto nella squadra.

La saga di Piastri

La telenovela più interessante è quella che si sta svolgendo intorno ad Alpine e McLaren. Da una posizione di lusso, la scuderia francese si è lasciata sorprendere. Ocon è sotto contratto fino al 2024, ma Alpine ha giocato con il secondo sedile. Si pensava che Alonso avrebbe firmato, ma il giorno della scadenza ha annunciato il suo passaggio all'Aston Martin.

Alpine è rimasta sorpresa e ha annunciato in fretta e furia il debutto di Piastri in F1. Tuttavia, l'australiano aveva preso in considerazione una strada diversa. Con Alonso alla Alpine, Piastri avrebbe potuto ottenere un posto alla Williams. Quando la McLaren ha bussato alla sua porta, non ha potuto dire di no e ha presumibilmente firmato con loro. La FIA ora deve decidere quale contratto vale, ma Piastri avrà guardato bene il contratto quando ha fatto una mossa del genere. Il fatto che la Alpine stia già parlando di possibili sostituti probabilmente dice abbastanza.

Se la McLaren ha Piastri e Norris per il 2023, anche quella squadra è al completo. La Alpine dovrà cercare un compagno di squadra per Ocon. Ricciardo è quindi libero, ma la domanda è se i due vogliano ancora lavorare insieme dopo che Ricciardo ha lasciato la squadra per la rivale.

GPblog ha pubblicato in precedenza un elenco degli altri contendenti per la Alpine. Pierre Gasly è forse il migliore, ma è legato alla Red Bull. Altre opzioni sono Theo Pourchaire, Nico Hulkenberg, Guanyu Zhou, Felipe Drugovich e Mick Schumacher. Tutte opzioni di gran lunga inferiori a quelle a cui la Alpine aveva pensato in precedenza.

Altri quattro posti da assegnare in Formula 1

Rimangono quindi altri quattro posti da assegnare in Formula 1 e probabilmente la stessa lista di nomi può essere usata per questi. Valtteri Bottas ha già un contratto con la Alfa Romeo per la prossima stagione, ma lo stesso non si può dire per Guanyu Zhou. Il pilota cinese sta vivendo una discreta stagione di debutto, ma è messo sotto pressione da parte del giovane della Sauber Theo Pourchaire. Anche Mick Schumacher è di nuovo accostato all'Alfa.

Al settimo posto della classifica, la Haas ha già il favorito per il 2023 con Kevin Magnussen, ma chi siederà accanto a lui? Mick Schumacher ha ottenuto i suoi primi punti per la squadra, ma non sembra sicuro del suo posto. Ricciardo sarebbe una scelta molto interessante per Guenther Steiner, ma Ricciardo vuole fare questo passo?

AlphaTauri ha ingaggiato Pierre Gasly come unico pilota per il 2023, ma ci sono dubbi sul secondo sedile. Le prestazioni di Yuki Tsunoda nel 2022 sono migliori rispetto alla scorsa stagione, ma non sono ancora sufficienti. Il problema, tuttavia, è che i talenti della Red Bull in F2 sono deludenti. Liam Lawson e Juri Vips erano i favoriti per prendere il posto del pilota giapponese prima di questa stagione, ma entrambi non sono stati all'altezza. È quindi probabile che Tsunoda ottenga un altro anno di contratto.

La Williams è l'ultima squadra sulla griglia, ma grazie al suo nome storico è sempre una squadra interessante da seguire. Alexander Albon ha prolungato il suo contratto con la squadra, quindi si tratta di guardare al secondo sedile. Nicholas Latifi sembra quasi certo di perderlo, con Logan Sargeant come possibile successore. Grazie alla sua nazionalità americana, la F1 sarà molto contenta se la Williams lo porterà con sé e Sargeant, che è il numero tre del campionato di F2, sta facendo bene anche come Williams junior. Anche Nyck de Vries è stato in passato accostato alla squadra, ma il suo futuro sembra essere in Formula E e nel WEC.

Lettore video

Altri video