Racepictures.com

F1 News

Steiner sul possibile duo del 2023: I tifosi ne sarebbero entusiasti.

Steiner sul possibile duo del 2023: "I tifosi ne sarebbero entusiasti".

22 settembre - 18:30 Ultimo aggiornamento: 22 settembre - 18:30
0 Commenti

GPblog.com

Il team Haas non ha ancora deciso chi guiderà il prossimo anno al fianco di Kevin Magnussen. Il capo del team, Günther Steiner, ha già fatto sapere che la squadra aspetterà un po' prima di annunciare il secondo pilota, in quanto non è ancora sicura del futuro di Mick Schumacher.

Hulkenberg ha guidato per l'ultima volta per un'intera stagione di F1 quattro anni fa. Tuttavia, il tedesco ha dimostrato di essere un buon pilota di riserva quando ha corso tre Gran Premi per la Racing Point nel 2020 ottenendo 10 punti. Invece, nelle due volte in cui gli è stato permesso di guidare una Aston Martin in questa stagione, sostituendo Sebastian Vettel colpito dal coronavirus, non ha avuto molto successo. In ogni caso, sembra che abbia fatto abbastanza per entrare nella lista dei candidati della Haas. La squadra sta valutando la possibilità di sostituire Mick Schumacher, andato a punti solo due volte nelle 37 gare disputate.

Steiner ha detto a RTL che "la maggior parte dei piloti con superlicenza" sono sulla sua lista, e il team principal della Haas ha lasciato intendere che questa volta vuole puntare sull'esperienza dopo aver trascorso due anni con dei giovani piloti. Nel 2021, la Haas ha schierato il duo Schumacher e Nikita Mazepin. Mazepin è stato poi sostituito dall'esperto Magnussen in questa stagione dopo l'invasione russa dell'Ucraina.

Rischio

"Quale può essere il contributo di un pilota per migliorare la squadra e portarci al vertice?", ha detto Steiner a proposito dei suoi criteri di scelta del secondo pilota al fianco di Magnussen. Il team principal della scuderia statunitense dice che con un giovane pilota spesso si corrono più rischi perché non si sa fino a che punto può spingersi.

Tuttavia, pensa che i fan sarebbero contenti se scegliesse Hulkenberg per affiancare Magnussen, pensando al passato. Il tedesco ha affrontato Magnussen nel cosiddetto "TV pen" dopo averlo spinto fuori pista durante il GP d'Ungheria 2017. L'alterco verbale tra i due piloti ha fatto scalpore quando il danese ha detto "succhiami le palle, amico". I due si sono poi chiariti all'inizio di questa stagione quando Magnussen ha incontrato nuovamente Hulkenberg nel paddock in Bahrain.

Al team principal è stata chiesta anche un'opinione su Daniel Ricciardo che lascerà la McLaren alla fine della stagione."Nella sua situazione, Daniel deve prima decidere da solo cosa fare", ha detto Steiner. "Non ha molto senso convincerlo a fare qualcosa, deve decidere da solo. Se se la sente, chiamerà sicuramente, altrimenti probabilmente dirà: mi prenderò un anno sabbatico o cose simili."

Cinquanta e cinquanta

Il fatto che Steiner si stia guardando attorno non significa che Schumacher sia fuori dai giochi. L'italiano afferma che le sue possibilità di mantenere il posto sono "cinquanta e cinquanta". "Ci si mette sotto pressione e noi non ne abbiamo bisogno, stiamo giocando solo contro noi stessi", ha aggiunto. "In realtà non abbiamo alcuna fertta, tutti hanno fretta, ma noi no. È un vantaggio che non possiamo perdere"

Lettore video

Altri video