Pochi tedeschi in F1: "I giovani non si interessano"

Interview

Rene Rast racconta perché il talento tedesco non riesce a concretizzarsi
18 gennaio A 18:38
  • GPblog.com

Una volta la Germania era un vero paese di sport motoristici, con piloti di punta in varie classi. La Formula 1 andava a gonfie vele soprattutto grazie a Michael Schumacher, mentre la Deutsche Tourenwagen Meisterschaft (DTM) era una delle classi di gara più importanti al mondo. Da allora, tutto è cambiato.

Per forza di cose, il DTM ha dovuto cambiare il suo DNA negli ultimi anni, semplicemente per sopravvivere. Inoltre, in termini di piloti di punta in generale, le corse tedesche sono scarse, soprattutto ora che Sebastian Vettel si è ritirato e Mick Schumacher è in panchina come riserva alla Mercedes. Una delle figure di spicco del motorsport tedesco è René Rast, che attualmente corre in Formula E per la McLaren. Rast è un tre volte campione del DTM e gode di grande popolarità in patria.

Grandi nomi

GPblog ha chiesto a Rast come mai in Germania, nonostante l'esperto Nico Hulkenberg (35 anni) correrà per la Haas nella prossima stagione, non ci sono nomi di spicco in Formula 1? E, cosa ancora più preoccupante, perché quasi nessun talento riesce a emergere dalle classi giovanili? difficile da dire", ha detto Rast, che non ha mai avuto l'opportunità di guidare in Formula 1.

"In Formula 1 abbiamo avuto due grandi nomi come Michael Schumacher e Sebastian Vettel. Quando loro erano al top in Formula 1, c'erano molti giovani che volevano inseguire il sogno della Formula 1".

"Da molti anni ormai, non c'è un pilota tedesco di punta in Formula 1 e quindi forse meno ragazzi inseguono il sogno in Germania. È evidente che ci manca un po' di talento e di piloti tedeschi nel karting. Speriamo che le cose cambino presto".

Cambiamenti

La Mercedes è stata un fattore della Formula 1 per anni. Audi entrerà nel 2026, quando Sauber diventerà il suo team ufficiale. In termini di produttori, la Germania è ben rappresentata. Tuttavia, Rast mette in guardia da un eccessivo ottimismo.

"In termini di denaro e di produttori, i programmi cambiano. Audi è passata alla F1, Mercedes alla F1 e poi alla FE. I programmi stanno cambiando da parte di tutti i produttori, lo vediamo ovunque nel mondo. Nel WEC stanno entrando molti costruttori, ma a un certo punto se ne andranno di nuovo, quindi le cose cambiano in continuazione", ha detto Rast.