F1 News

Vasseur: oggi inizia ufficialmente la sua era in Ferrari

Vasseur: oggi inizia ufficialmente la sua era in Ferrari

9 gennaio - 12:22 Ultimo aggiornamento: 14:49
0 Commenti

GPblog.com

Frederic Vasseur inizia ufficialmente oggi a ricoprire il ruolo di team principal della Ferrari. Diamo una breve occhiata alla sua carriera, alla situazione attuale della Ferrari e all'esperienza che il francese può apportare alla scuderia italiana per aiutarla a tornare ai vertici.

Un uomo di successi

Vasseur è un uomo dai molti successi. Nel 2017 viene nominato alla Sauber, offrendo a Charles Leclerc il suo primo sedile in F1 nel 2018. Dopo la partenza del monegasco per la Ferrari, un altro pilota stellare, Kimi Raikkonen, prende il suo posto. Vasseur ha fatto molto bene alla squadra, che nel 2019 è stata rinominata Alfa Romeo, con questi piloti. Nel 2020 e nel 2021 le cose sono un po' meno promettenti per la squadra nella classifica costruttori (rispettivamente ottavo e nono posto), ma le cose migliorano quando l'Alfa Romeo riesce a conquistare il sesto posto nel campionato costruttori nell'ultima stagione grazie, sotto la guida di Vasseur, a un uso sapiente dei nuovi regolamenti tecnici.

Le gaffe della Ferrari

Vasseur entra in Ferrari nel 2023 dopo la partenza di Mattia Binotto. Negli ultimi anni il team manager ha dovuto fare i conti con molti errori strategici. Sembra essere uno schema ricorrente: una volta che la Ferrari inizia una stagione con un'auto incredibilmente veloce e quindi in vantaggio, riesce a perdere terreno a metà stagione (si pensi al 2017, al 2018 e al 2022). Piloti come Sebastian Vettel e Charles Leclerc ne hanno risentito. Vasseur dovrà quindi cambiare molto nelle dinamiche del team e forse apportare dei cambiamenti assumendo nuove persone.

Visita segreta

Prima di Natale, il francese aveva già visitato la sua nuova fabbrica e incontrato le persone del suo nuovo team. Non è uno sconosciuto per tutti: Charles Leclerc deve al francese il suo posto in griglia. Al gala della FIA a Bologna - prima che venisse annunciato ufficialmente che Vasseur avrebbe sostituito Binotto - il monegasco ha parlato bene di lui: "Ho lavorato con Fred fin dalle categorie giovanili, dove ha creduto in me. Abbiamo sempre avuto un buon rapporto".

L'altro attuale pilota della Ferrari, Carlos Sainz, ha spiegato che bisogna dare tempo a Vasseur prima di capire se la sua nomina sia stata la scelta giusta. "La Ferrari è un gigante di 1.200 o 1.300 persone e lui deve capire come lavorano tutti e quali cambiamenti sono necessari. Ci vorrà del tempo. Ma ogni volta che arriva una persona nuova, c'è una motivazione in più per voler fare bene per lui e la squadra farà un altro passo avanti", ha detto Sainz in un'intervista a Marca.

Lettore video

Altri video