Breaking News

Rapporto FP3 | Sergio Perez guida l'1-2 della Red Bull nelle ultime prove.

19 novembre A 12:34
Ultimo aggiornamento 19 novembre A 14:42
  • GPblog.com

Nonostante una certa lentezza iniziale, la pista si è movimentata verso la fine della sessione e ha portato Sergio Perez in testa, davanti al suo compagno di squadra Max Verstappen e a Lewis Hamilton, che potrebbe incorrere in una penalità in griglia. A parte questo, l'incidente più rilevante della sessione è stato quello di Pierre Gasly, che ha fatto scattare la bandiera rossa.

Ferrari lenta negli ultimi giri

Charles Leclerc e Carlos Sainz sono usciti alla fine cercando di fare giri veloci con le gomme morbide, ma si sono ritrovati solo in sesta e settima posizione, dietro a Red Bull, Mercedes e alla McLaren di Lando Norris. Entrambi sono a sei decimi dal passo di gara, il che sembra essere coerente con il fatto che siano stati raggiunti dalla Mercedes in questa ultima parte della stagione.

Leclerc sostiene che la mancanza di ritmo è dovuta al degradamento delle gomme morbide nelle prime curve, che gli impedisce di competere con i tempi di chi lo precede.

Hamilton in testa all'inizio

Nonostante le corse limitate, è stato Hamilton a guidare il gruppo all'inizio, davanti alla Ferrari di Leclerc e poi alle Alpine. Mentre Verstappen non aveva ancora fatto segnare un giro, ma a 30 minuti dall'inizio della sessione. La parte iniziale della FP3 di oggi è stata sottolineata da una bandiera gialla esposta da Esteban Ocon alla curva 14, anche se per quello che si pensa sia un testacoda che è riuscito a tenere lontano dai muretti. Lo pneumatico anteriore di Pierre Gasly implode in qualche modo, in quanto la gomma si stacca dal cerchio, e il copri-ruota che si trova intorno allo pneumatico nella vettura 2022 vola via quando colpisce il cordolo alla curva nove.

Il sette volte campione del mondo potrebbe trovarsi nei guai, in quanto verrà indagato dopo la sessione per aver effettuato un sorpasso in regime di bandiera rossa, ma la questione sembra più complicata di quanto possa sembrare, in quanto sembra che siano stati dati tre segnali diversi al pilota della Mercedes nello stesso momento.

Poca corsa in anticipo

A causa del caldo estremo e del sole di questa mattina ad Abu Dhabi, che non è rappresentativo delle condizioni in cui correremo o ci qualificheremo, all'inizio della sessione si sono viste poche corse: i team hanno cercato di risparmiare pneumatici e prestazioni per evitare di sprecarli in queste condizioni.