Column

Ocon ha manie di grandezza e fa una figuraccia

Ocon ha manie di grandezza e fa una figuraccia

27 settembre - 11:53 Ultimo aggiornamento: 14:13
0 Commenti

GPblog.com

Esteban Ocon si è montato la testa ultimamente. Il pilota della Alpine si trova attualmente ad una posizione più alta nel campionato mondiale rispetto al suo compagno di squadra Fernando Alonso. Il due volte campione del mondo non si è quasi mai lasciato superare per un'intera stagione dal suo compagno nella sua carriera in Formula 1. Lewis Hamilton è l'unico pilota che ci è riuscito (nel 2007) e Ocon fa quindi un paragone molto particolare e assurdo.

"Se guardo alla carriera di Fernando, solo Lewis ha concluso alla pari. Tutti gli altri non hanno fatto meglio di me", ha dichiarato Ocon dopo il Gran Premio d'Italia. Il francese ritiene di aver fatto un buon lavoro e per questo trova "davvero assurdo" che il mondo esterno abbia spesso un'opinione diversa quando si tratta di giudicare le sue prestazioni. Inoltre, non capisce perché la gente a volte dimentichi alcuni suoi successi.

Bene Esteban, continua a leggere, lascia che ti spieghi nei minimi dettagli perché non sono assurde affermazioni come queste. Dopotutto, i tuoi risultati in Formula 1 non sono esattamente qualcosa che fa rimanere a bocca aperta molti fan della Formula 1. Semplicemente, ti sei classificato una sola volta sopra il tuo compagno di squadra nel Campionato del Mondo. Quando e contro chi? Nel 2016 contro Rio Haryanto, con, beh, zero punti.

Ocon battuto più volte

A Ocon è stata data una possibilità come allievo della Mercedes alla Force India/Racing Point. Ha gareggiato per due stagioni al fianco di Sergio Perez e per due volte è finito dietro al messicano nella lotta per il campionato del mondo. Lo stesso Perez, ovviamente, è ora alla guida della Red Bull Racing, ma a sua volta è stato battuto da Max Verstappen. D'altronde, se pretendi di competere con i migliori in assoluto in F1, devi essere in grado di battere uno come Perez. Anche piloti come Charles Leclerc, George Russell e Lando Norris sarebbero in grado di battere Perez in una stagione con la stessa auto.

In ogni caso, chiudiamo un occhio sui due anni di Ocon alla Force India/Racing Point. Dopotutto, all'epoca aveva alle spalle solo mezzo anno alla Manor, mentre Perez aveva molti più anni di esperienza. In ogni caso, Ocon è rimasto fuori dalla F1 per un anno, perché non c'era posto per lui nel 2019.

L'era Alpine

Alla Renault/Alpine, tuttavia, le cose non sono andate molto meglio. Essendo un talento Mercedes, ci si aspettava che rendesse le cose incredibilmente difficili a Daniel Ricciardo. O almeno, questa era la speranza della scuderia francese. Tuttavia, ciò non è accaduto. Ocon è finito sotto 15-2 nel duello di qualificazione e ha raccolto quasi la metà dei punti del suo compagno di squadra (119 contro 62). Comunque, doloroso.

Nel 2021 ha avuto come compagno di squadra Alonso e, sebbene il duello in qualifica si sia concluso con un pareggio, è stato nuovamente battuto dal suo compagno di squadra nel Campionato del Mondo, una cosa ricorrente per il 26enne francese. Come già detto, a sei Gran Premi dalla fine, ora ha sette punti di vantaggio su Alonso. Fino al suo ritiro a Monza, lo spagnolo aveva ottenuto punti per ben dieci weekend di fila. Fai attenzione Esteban!

La situazione è forse un po' simile a quella che si sta verificando alla Mercedes (e allo stesso tempo non lo è affatto). George Russell è sulla buona strada per battere il campione del mondo Lewis Hamilton nel 2022 e se si guarda alla classifica, le cose si mettono bene per Ocon. Un vantaggio su un due volte campione del mondo dopo 16 gare è qualcosa che non tutti possono vantare. La grande differenza? Russell sta guidando con le proprie forze davanti a un sette volte campione del mondo, mentre Ocon è stato per lo più fortunato. Con le sue forze, Ocon sarebbe stato a circa 20 punti di distanza da Alonso.

A che gioco stai giocando, Ocon?

La dichiarazione di Ocon fa sembrare che sia gravemente sottovalutato. Tuttavia, il motivo per cui non si presta mai molta attenzione a lui è che le sue prestazioni non sono state così impressionanti negli ultimi mesi o anni. Finora Ocon è stato al centro dell'attenzione due volte: nel Gran Premio del Brasile 2018 e nel Gran Premio d'Ungheria 2021.

Nella prima gara ha colpito la Red Bull di Max Verstappen. Ocon voleva recuperare un giro di svantaggio con le gomme più nuove, ma ha colpito il leader della corsa. Un'azione molto maldestra che non ha giovato all'immagine del francese. Poco meno di tre anni dopo, Ocon ha vinto il suo primo GP. Con le sue forze? Un po', ma soprattutto grazie al grande lavoro del compagno di squadra Alonso. Infatti, il 41enne pilota ha tenuto dietro Hamilton per alcuni giri, arrivando alla fine a 2,7 secondi da Ocon sul traguardo.

Dal passato al futuro: Ocon dovrà davvero iniziare a battere il suo compagno di squadra prima o poi. Dopo tutto, il tuo primo punto di riferimento è sempre il tuo compagno di squadra. In ogni caso, una cosa è certa: avrà un nuovo compagno di squadra. Alonso sta per passare alla Aston Martin, dopotutto.

Gasly vs Ocon

Gasly è il probabile candidato a prendere il posto di Ocon alla Alpine nel 2023. Quest'ultimo ha il vantaggio di essere già stato coinvolto per tutta la stagione nello sviluppo della vettura del prossimo anno. Infatti, Alonso non è stato coinvolto fin dalla pausa estiva e quindi la nuova vettura Alpine sarà sviluppata interamente sulle sensazioni di Ocon. Gasly non è ancora stato presentato e quindi non ha alcuna influenza sulla vettura del prossimo anno.

Ocon avrà un compito difficile contro Gasly perché, lo ripetiamo, non ha mai battuto tanti compagni di squadra nel corso degli anni in F1. Sicuramente ci si può aspettare che finisca davanti a Gasly nelle prime cinque gare del 2023. Il pilota arrivato dalla AlphaTauri è completamente nuovo alla Alpine e dovrà abituarsi. Se dovesse fare subito meglio di Ocon, sarebbe estremamente doloroso per quest'ultimo.

Inoltre, sarà interessante vedere come si svilupperà il rapporto tra Ocon e Gasly. Prima i due piloti non andavano affatto d'accordo, anche se Ocon dice che ora c'è rispetto. Ocon saprà che c'è una certa pressione sulle sue spalle nel 2023. Non è l'uomo più facile con cui lavorare sulla griglia, non è necessariamente un giocatore di squadra e in passato abbiamo visto abbastanza spesso che un Ocon frustrato non è un Ocon veloce.

E per concludere! Dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, Ocon sarà dietro ad Alonso nella classifica finale del campionato del mondo 2022. Ricordatevi le mie parole.

Lettore video

Altri video