F1 News

Ricciardo: "Un anno alla Haas è più rischioso di un anno ai margini".

12 novembre A 14:10
Ultimo aggiornamento 12 novembre A 15:17
  • GPblog.com

Daniel Ricciardo avrebbe gentilmente rifiutato il sedile della Haas F1 per il 2023, qualora avesse ricevuto l'offerta. L'australiano spiega inoltre la sua decisione di preferire un anno di stop piuttosto che guidare per la Haas il prossimo anno.

Ricciardo fuori dalla F1

Ricciardo sarà sostituito dal suo giovane connazionale Oscar Piastri il prossimo anno. Che Ricciardo non avrebbe avuto una lunga carriera in McLaren è apparso chiaro all'inizio della stagione di F1 2022. Ricciardo ha avuto prestazioni insufficienti e non è riuscito a competere con il suo compagno di squadra Lando Norris. La McLaren ha quindi puntato tutto su Piastri. L'arrivo di Piastri è stato accompagnato da molto clamore. Non solo perché il giovane australiano è stato "strappato" come junior alla Alpine, ma anche perché la McLaren non aveva affatto spazio per un nuovo pilota.

Il contratto in essere di Ricciardo è stato risolto e con esso l'otto volte vincitore di un Gran Premio è stato duramente messo da parte. I posti disponibili in F1 all'epoca sono stati rapidamente occupati e ora rimane aperto solo l'attuale posto di Mick Schumacher alla Haas F1. Sebbene la scuderia abbia dichiarato di voler accogliere Ricciardo come pilota per il 2023, si dice che Ricciardo abbia rinunciato a questa opportunità. Parlando con The Telegraph l'australiano spiega ulteriormente la sua scelta.

"La voglia di continuare a correre in F1 c'è ancora, ma non voglio essere sommerso di nuovo. Se l'anno prossimo sarò attivo in Formula 1 e, per qualsiasi motivo, avrò un anno in tono minore, allora per me sarà davvero tutto finito in questo sport. Questo comporta istintivamente un rischio maggiore rispetto a un anno ai margini".