Red Bull Content Pool

General

hill non valuta bene il circuito di barcellona dopo l'accordo per il gp di Madrid

"Barcellona non è mai stata un grande circuito".

25 gennaio A 13:47
Ultimo aggiornamento 25 gennaio A 15:16

    Damon Hill può in qualche modo comprendere la decisione della Formula 1 di allontanarsi da Barcellona, in Spagna. Secondo l'ex pilota di Formula 1, negli ultimi anni le gare sul circuito catalano non sono state un granché.

    "Devono essere un po' delusi per aver visto la gara andare a una città rivale. Madrid e Barcellona hanno le loro rivalità", ha detto Hill a Sky Sports. L'ex campione del mondo non sarebbe deluso se in futuro la Formula 1 decidesse di non fare più tappa al Circuit de Catalunya.

    "Il circuito di Barcellona non è mai stato una grande pista. Il problema di Barcellona era che le curve avevano un raggio molto costante ed erano a velocità medio-alta. Questo limitava molto la possibilità per le auto di gareggiare. Ha un rettilineo lunghissimo, il che è stato utile, e solo di recente è stata introdotta la curva veloce prima dell'ultima curva, che ha aiutato un po' con le auto che si avvicinano l'una all'altra e con i nuovi regolamenti. Ma il problema di Barcellona è che ha dato vita a gare piuttosto banali".

    Barcellona può dare speranza

    La massima categoria del motorsport ha visitato la Catalogna dal 1991, ma quell'era potrebbe finire con l'inserimento di Madrid nel calendario a partire dal 2026. Il futuro della Formula 1 a Barcellona non è un libro chiuso. Secondo Stefano Domenicali, è possibile ospitare anche due Gran Premi in Spagna.

    Il contratto tra Barcellona e la Formula 1 è valido fino al 2026. Secondo il circuito, le trattative per un nuovo impegno sono attualmente in corso.