F1 News

Se la Mercedes continua a mantenere questo stato di forma, potrebbe conquistare la P2 in campionato'.

Se la Mercedes continua a mantenere questo stato di forma, potrebbe conquistare la P2 in campionato'.

7 agosto - 12:23 Ultimo aggiornamento: 12:32
0 Commenti

GPblog.com

Marc Priestley ritiene che la Mercedes abbia ancora la possibilità di conquistare il secondo posto nel Campionato Costruttori in questa stagione. La squadra è a pochi punti dalla Ferrari in classifica. Priestley vede delle opportunità per la Mercedes grazie alla sua forte affidabilità.

La Mercedes ha avuto un inizio difficile nel 2022. Mentre Red Bull Racing e Ferrari si sono date battaglia per la vittoria, Mercedes ha dovuto spesso guardare e sperare nei DNF dei due team principali per finire sul podio. Anche se le prestazioni all'inizio della stagione non erano al top, la Mercedes aveva sotto controllo l'affidabilità del motore. Solo una vettura Mercedes non ha tagliato il traguardo nel 2022, e questo a causa di un incidente.

La Ferrari è attualmente l'auto meno affidabile della griglia di partenza, il che ha permesso alla Mercedes di approfittare dei DNF dell'italiana in diverse occasioni. La squadra di Lewis Hamilton e George Russell è a soli 30 punti dal secondo posto in campionato. L'ex ingegnere della McLaren Priestley ritiene che la Mercedes possa superare gli italiani e conquistare il secondo posto in classifica alla fine della stagione. "Se la Mercedes continuerà a mantenere questo stato di forma, è possibile che riesca a conquistare il secondo posto nel Campionato Costruttori", ha dichiarato al podcast Chequered Flag della BBC.

Hamilton ha affermato la sua autorità

Il Gran Premio d'Ungheria ha rappresentato un weekend di successo per la Mercedes. Russell si è assicurato una sorprendente pole position il sabato, mentre Hamilton è riuscito a rimontare dalla P7 alla P2 in gara. "Penso che sia stata una giornata importante per Lewis Hamilton, che ha potuto così riaffermare la sua autorità dopo tutto il clamore che ha circondato George Russell", continua Priestley.

"Ovviamente è un'ottima cosa per la squadra, e un'ottima cosa per George, ma se sei Lewis Hamilton, vuoi solo alzare un po' i gomiti e dire: 'Aspetta un attimo, sono ancora l'uomo da battere. Sono ancora qui", conclude l'esperto di Formula Uno.

Lettore video

Altri video