Rumors

Haas e Schumacher discuteranno di un possibile contratto in Italia

Haas e Schumacher discuteranno di un possibile contratto in Italia

4 agosto - 13:27 Ultimo aggiornamento: 13:29
0 Commenti

GPblog.com

La Haas F1 è tutt'altro che certa che Mick Schumacher si unirà alla seconda vettura del team a partire dal 2023. Secondo le ultime indiscrezioni, il team americano non parlerà dei contratti con il figlio di Michael Schumacher fino al Gran Premio d'Italia.

Haas non ha fretta

Schumacher è alla sua seconda stagione completa in Formula 1 con la Haas. Il 2021 è stato un importante anno di apprendimento in cui ha guidato l'auto di gran lunga meno potente del campionato con il compagno di squadra Nikita Mazepin, esordiente. Dopo quell'anno, avrebbe dovuto essere pronto a lottare per i punti con regolarità nel 2022, ma questo ancora non è accaduto. Finora è andato a punti in due weekend diversi, ma è indietro in classifica e nel duello delle qualifiche rispetto all'esperto compagno di squadra Kevin Magnussen.

Secondo il sito Tedesco RTL, Haas e Schumacher non hanno ancora avviato colloqui per un posto nel 2023. Il capo del team Guenther Steiner non avrebbe fretta di assicurarsi Schumi per il 2023. Lo stesso media riporta che i primi colloqui inizieranno solo durante il weekend di gara di Monza, che si terrà dal 9 all'11 settembre.

Nessun tedesco o possibilità con altre squadre

Se la Haas dovesse scegliere di utilizzare un altro pilota nel 2023, quell'anno potrebbe essere il primo senza un pilota tedesco fisso dal 1981. Una brutta notizia per i fan tedeschi della F1, che da tempo non vedono un Gran Premio di Germania e che dalla prossima stagione dovranno fare a meno anche di Sebastian Vettel, che ha annunciato il suo ritiro.

Tuttavia, ci sono ancora opportunità per Schumacher se viene allontanato dalla Haas. È ancora un junior Ferrari e la squadra italiana potrebbe provare a ingaggiarlo, per esempio, all'Alfa Romeo, che utilizza motori Ferrari. Ci sono anche posti disponibili in Williams, AlphaTauri e Alpine.