F1 News

Mazepin torna nell'UE dopo le sanzioni e la perdita del posto in Haas

Mazepin torna nell'UE: "La necessità di allenarsi e prepararsi rimane".

5 ottobre A 08:41
Ultimo aggiornamento 5 ottobre A 10:10

    È passato un anno e mezzo da quando è stato annunciato che Nikita Mazepin aveva perso il suo posto in Formula 1. Il team Haas ha scelto di sostituire il russo con Kevin Magnussen dopo l'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. Inoltre, l'UE ha imposto sanzioni al figlio dell'oligarca-imprenditore russo Dmitri Mazepin perché il padre era considerato uno stretto collaboratore del presidente russo Vladimir Putin. Lo scorso luglio la Corte di Giustizia Europea ha deciso che alcune delle sanzioni imposte su Nikita Mazepin erano ingiustificate, e questo gli ha permesso di fare ritorno nell'UE. Il pilota russo ha subito sfruttato questa possibilità per allenarsi.

    La carriera di Mazepin in Formula 1 non è stata molto facile. Il russo ricevette molte critiche dai fan, ma anche dai suoi colleghi piloti. Fu soprannominato "Mazespin", e il team principal Guenther Steiner lo prese in giro regalando all'allora pilota della Haas una trottola.

    Mazepin torna in territorio europeo

    Il russo ha rivelato con un post su Instagram di trovarsi in Italia. Nonostante gli sia stato concesso di rientrare in un paese dell'UE, non è contento della velocità con cui il processo sta progredendo, ha rivelato su Instagram: "Mi è stato concesso di entrare in Italia con un visto nazionale, ma non mi è stato permesso di andare oltre. Sembrerebbe che viaggiare dovrebbe essere molto più veloce nel mondo moderno, ma è così. È come se ci andassi a piedi".

    Sembra improbabile che Mazepin torni in Formula 1. Lo stesso ex pilota della Haas afferma:"Ovviamente tutto questo non aiuta lo sviluppo di una carriera sportiva, quando non puoi muoverti liberamente e partecipare alle trattative. Ma la necessità di allenarsi e prepararsi per le competizioni rimane, quindi ho lavorato sulla mia salute e sul mantenimento della mia forma fisica".