De la Rosa difende Perez: "Non si è schiantato di proposito a Monaco".

F1 News

Perez non si è schiantato di proposito a Monaco
23 dicembre A 14:05
Ultimo aggiornamento 23 dicembre A 15:09
  • GPblog.com

Dopo una stagione perfetta, Max Verstappen continua a ricevere critiche. Pedro de la Rosa, attualmente ambasciatore di Aston Martin, è solo l'ultimo ex pilota a criticare l'olandese.

Secondo quanto riportato - ma mai confermato - Verstappen ha ignorato gli ordini di scuderia in Brasile perchè in precedenza Sergio Perez si era schiantato di proposito a Monaco. In quell'occasione, il campione del mondo non aveva potuto completare il suo giro veloce. De la Rosa, tuttavia, non può assolutamente pensare che Perez sia andato apposta a muro con la sua Red Bull. "Non è nel DNA di un pilota schiantarsi di proposito", ha dichiarato a diversi media, tra cui Motorsport.com.

Cambio di regolamento

Perez ha tratto vantaggio dal suo incidente, proprio come, ad esempio, George Russell ha tratto vantaggio dal suo testacoda nelle qualifiche per il Brasile. De la Rosa ritiene che questo non sia più accettabile. "Per evitare sospetti, si dovrebbe cambiare il regolamento e penalizzare i piloti che causano bandiere rosse in qualifica. O anche le doppie bandiere gialle, che potrebbero essere dannose come una bandiera rossa. In altre categorie è stato dimostrato che funziona".

Verstappen ha conquistato il suo secondo titolo mondiale nel 2022. Secondo De la Rosa, è il grande favorito anche per la prossima stagione. L'ex pilota di F1 aggiunge che sarà sicuramente più emozionante e che le altre squadre gli renderanno le cose più difficili.