F1 News

Williams ritiene che sia troppo bassa: Crediamo di sapere perché non l'abbiamo raggiunta.

Williams ritiene che sia troppo bassa: "Crediamo di sapere perché non l'abbiamo raggiunta".

6 agosto - 14:55 Ultimo aggiornamento: 17:02
0 Commenti

GPblog.com

La Williams sperava di dare nuova vita alla squadra in questa stagione con l'ingaggio di Alexander Albon, ma per ora la scuderia sta lottando per competere. Con soli tre punti conquistati, si trova in fondo al campionato costruttori. Secondo Jost Capito si tratta di una posizione troppo bassa, come ha dichiarato in una conversazione con Motorsportmagazine.com.

La scorsa stagione la Williams ha avuto sotto di sé la Haas, ma la squadra americana ha fatto passi da gigante negli ultimi mesi. Con Nicholas Latifi ancora senza un punto e Albon che si è assicurato tre punti, la squadra è molto indietro rispetto all'Aston Martin.

"Se avessimo raggiunto le nostre aspettative, quando facciamo la simulazione, saremmo nella parte alta della classifica", dice il boss della squadra. "Quindi sembrava che gli obiettivi fossero giusti. Solo che non avevamo ancora messo in atto i processi per raggiungere questi obiettivi, ma crediamo di sapere perché non li abbiamo raggiunti".

"E ora stiamo facendo dei passi avanti, ad esempio istituendo un vero e proprio sistema di gestione dei progetti che prima non c'era, diventando più disciplinati nell'intero processo di sviluppo e operando una ristrutturazione per diventare più efficienti".

Williams sta lavorando al futuro della squadra

Proprio questa settimana la Williams ha annunciato che Albon tornerà nella scuderia per i prossimi anni. Il futuro di Latifi è ancora incerto. È possibile che venga sostituito l'anno prossimo e si fa il nome di Nyck de Vries.

Lettore video

Altri video