Dieci anni dopo l'incidente sugli sci di Schumacher: 'Verstappen con la stessa mentalità'

F1 News

Johnny Herbert su Michael Schumacher dieci anni dopo l'incidente sugli sci
24 dicembre A 14:22
Ultimo aggiornamento 24 dicembre A 15:18

    Michael Schumacher è considerato da molti il miglior pilota di tutti i tempi. A quasi dieci anni dal suo incidente sugli sci, la sua influenza è ancora molto visibile nello sport. Secondo Johnny Herbert, la "mentalità Schumacher" è ancora visibile in un pilota in particolare.

    Michael Schumacher ha raggiunto molti traguardi nella sua carriera di Formula 1. Con ben 91 vittorie e sette titoli mondiali, è uno dei migliori piloti di sempre. Il suo incidente sugli sci nel dicembre 2013 è stato quindi un grande shock per molti.

    Johnny Herbert conosce Schumacher dai tempi della Formula 1 e cerca di spiegare l'impatto di Schumacher su questo sport a Grosvenor Sport. "C'è stato un grande vuoto dopo l'incidente di Schumacher. L'incidente è stato un grande shock per tutti. Era stato un punto fermo nel paddock per così tanto tempo, ottenendo così tante vittorie e i campionati. All'epoca era molto rispettato dal gruppo di piloti, ma probabilmente anche da quasi tutti i piloti di oggi. Se chiedi loro chi è stato il pilota che hanno ammirato e guardato quando erano piccoli, ti risponderanno Michael. Michael è stato colui che li ha spinti a realizzare il loro sogno di entrare in Formula 1".

    Max Verstappen ha la "mentalità Schumacher"?

    Secondo Herbert, al giorno d'oggi ci sono molti piloti che utilizzano ancora i metodi di Michael che hanno visto in televisione in pista. Un esempio concreto è Max Verstappen. Secondo lui, questo è dovuto al fatto che Jos Verstappen e Michael Schumacher sono stati compagni di squadra nel 1994 e Jos ha poi trasmesso a Max i metodi di Michael. "Penso che anche Jos abbia cercato di trasmettere molto di ciò che Michael era come pilota e come persona, nel modo in cui contribuisce alla sua squadra e nel modo in cui ha lavorato all'interno di una struttura di squadra per ottenere il meglio per se stesso. È l'unico che ha utilizzato molti dei metodi di Michael nella sua vita".