F1 News

Lammers: Anche allora Perez non stava ostacolando deliberatamente Hamilton.

Lammers: "Anche allora Perez non stava ostacolando deliberatamente Hamilton".

25-11-2022 19:11 Ultimo aggiornamento: 25-11-2022 19:11
0 Commenti

GPblog.com

Max Verstappen non ha aiutato il compagno di squadra Sergio Perez ad Abu Dhabi, arretrando e ostacolando Charles Leclerc. Secondo l'ex pilota di F1 e direttore sportivo del GP d'Olanda Jan Lammers, questo è comprensibile. Secondo l'olandese, potrebbe essere una macchia sulla stagione del campione del mondo.

Perez non è più il Ministro della Difesa

Nel 2021, Perez ha fatto un ottimo lavoro per trattenere il più a lungo possibile Lewis Hamilton, che ad Abu Dhabi era il diretto avversario di Verstappen per il campionato di quell'anno. Il britannico impiegò diversi giri per superare la Red Bull Racing del messicano, permettendo a Verstappen di riprendere il contatto con la Mercedes. Verstappen ha definito il suo compagno di squadra una "leggenda" e i media si sono scatenati con Perez, definendolo il ministro della difesa.

Il fatto che Verstappen non abbia fatto lo stesso con Perez nel 2022 ad Abu Dhabi e non sia rimasto indietro per trattenere Leclerc, permettendo a Perez di passare il pilota della Ferrari per la P2 del campionato, ha suscitato le domande della stampa. Secondo Lammers, è comprensibile che Verstappen non farebbe mai una cosa del genere, anche se glielo chiedesse la sua squadra. Nel Podcast NOS Formula 1 l'olandese dice: "Noi, i media, abbiamo messo il timbro di ministro della difesa su Perez, ma ovviamente non stava ostacolando Hamilton. [Dal punto di vista di Hamilton], passare un'auto a una velocità simile non era facile".

La situazione della Red Bull nel 2021 non è paragonabile al 2022

Lammers ha spiegato che ciò che Perez ha fatto nel 2021 non deve essere visto come un atto esplicito di aiuto a Verstappen, ma si tratta di puro agonismo. "Quello che Perez ha fatto l'anno scorso lo avrebbe fatto anche se Verstappen non fosse entrato in gara. Ne facciamo un dramma, ma è del tutto normale. Avrei trovato bizzarro se Max avesse potuto conquistare qui la sua quindicesima vittoria per il suo record e poi avesse dovuto scendere al terzo posto".

Le situazioni del 2021 e dell'anno scorso non sono paragonabili. Proprio perché la lotta tra Leclerc e Verstappen, soprattutto all'inizio dell'anno, è stata dura ma combattuta, sarebbe stata una brutta fine. Lammers: "Questo è esattamente il tipo di macchia che non si vuole avere sulla stagione."

Lettore video

Altri video