F1 News

Ricciardo non ha rimpianti per l'addio a Red Bull: "Ho imparato molto".

12 novembre A 09:45
Ultimo aggiornamento 12 novembre A 12:47
  • GPblog.com

Daniel Ricciardo dovrà fare a meno di un posto in Formula 1 nella prossima stagione. L'australiano non è riuscito a raggiungere un livello elevato da quando ha lasciato la Red Bull Racing e darà l'addio alla McLaren alla fine della stagione. Parlando con De Telegraaf Ricciardo ha dichiarato che gli ultimi anni non sono stati un successo, ma gli hanno dato molto.

"Non mi pento di aver lasciato la Red Bull", ha sottolineato. "La gente può dire che dopo non ho fatto niente di buono, lo capisco. Non ho vinto nessun titolo, ma ho imparato molto. Questo mi ha reso migliore".

Ricciardo non ha raggiunto il suo livello

La Renault F1 pensava di portare in casa un pilota forte nel 2019, ma Ricciardo non è stato all'altezza delle grandi aspettative. Se nella sua prima stagione con la scuderia si è classificato nono, l'anno successivo è arrivato quinto.

Nelle ultime due stagioni ha gareggiato per la McLaren, dove ha ottenuto l'ottava e la dodicesima posizione. Con il senno di poi, si dice che Ricciardo abbia fatto la scelta sbagliata lasciando la Red Bull, ma il pilota la vede diversamente.

Sottolinea che era molto infelice quando ha lasciato la squadra nel 2018 e che non si trattava solo dei suoi risultati. "Può sembrare profondo quando dico che penso che tutto accada per una ragione, ma dovevo staccarmi dalla mia posizione in quel momento".