F1 News

Russell protegge il segreto della Mercedes: Non rende la concorrenza più saggia.

Russell protegge il "segreto" della Mercedes: "Non rende la concorrenza più saggia".

4 ottobre - 07:52 Ultimo aggiornamento: 09:31
0 Commenti

GPblog.com

George Russell è fermamente convinto che la Mercedes sia sulla buona strada per tornare competitiva nel 2023. Il team opterebbe per una strategia diversa a partire dal 2022 per migliorare le prestazioni.

La Mercedes non ha ancora una vittoria in tasca nel 2022 e questo è indicativo della deludente stagione del team tedesco. Gli uomini di Toto Wolff hanno vinto gli ultimi otto titoli mondiali costruttori, ma con i nuovi regolamenti la squadra ha mancato l'obiettivo. La W13 non è abbastanza veloce su troppi circuiti.

Diversa filosofia per la Mercedes

Per il 2023, la lezione di quest'anno dovrebbe portare a un'auto migliore e completamente diversa. ''Abbiamo una filosofia che cercheremo di adottare nel nostro sviluppo e sono molto fiducioso che sia quella giusta, ma allo stesso modo non significa che potremo necessariamente raggiungerla. Abbiamo un obiettivo chiaro che stiamo cercando di perseguire", ha detto Russell a Sky Sport.

Russell è fermamente convinto che la sua squadra sia in grado di raggiungere i nuovi obiettivi per rendere molto più difficile la competizione. La Ferrari e soprattutto la Red Bull Racing sono troppo spesso fuori portata per Russell e Lewis Hamilton nel 2022, tanto che la P3 sembra il massimo obiettivo nella classifica costruttori.

Russell non vuole favorire i suoi avversari

Quest'anno la W13 è particolarmente brava nelle curve lente, ma non è all'altezza sul rettilineo e nelle curve veloci. Guardando il calendario della F1, sono troppo pochi i circuiti in cui i punti di forza della Mercedes si esprimono al meglio. Quindi la filosofia deve cambiare. ''Non voglio entrare troppo nei dettagli perché è un aspetto su cui abbiamo lavorato molto duramente e che speriamo ci dia un vantaggio per il prossimo anno, quindi non voglio dire nulla che possa favorire i nostri rivali''.

Nonostante l'anno negativo per la Mercedes, Russell ha avuto una buona stagione di debutto per la squadra. Il giovane britannico è stato preso come sostituto di Valtteri Bottas e attualmente è quarto nel campionato mondiale, con 33 punti di vantaggio sul suo compagno di squadra molto più esperto. La domanda è quali saranno le proporzioni se la Mercedes dovesse davvero competere di nuovo per il titolo mondiale.

Lettore video

Altri video