General

Perché Vandoorne non ha mai avuto successo in Formula 1?

Perché Vandoorne non ha mai avuto successo in Formula 1?

14 agosto - 10:02 Ultimo aggiornamento: 12:57
0 Commenti

GPblog.com

La carriera di Stoffel Vandoorne è fatta di alti e bassi. Il belga era considerato uno dei più grandi talenti di questo sport, ma le tensioni all'interno della McLaren e una pessima macchina hanno impedito a Vandoorne di esprimere il suo potenziale in Formula 1. Domenica scorsa, il pilota trentenne ha dimostrato il suo valore vincendo il campionato mondiale di Formula E.

McLaren impressionata

Come tutti gli altri piloti famosi, Vandoorne ha iniziato la sua carriera nel karting. Il giovane belga ha avuto molto successo e ha vinto diversi campionati. Il suo talento ha attirato anche l'attenzione della scuderia McLaren di Formula 1. Nel 2013 Vandoorne è entrato a far parte del programma Young Driver della scuderia britannica, che all'epoca comprendeva anche Kevin Magnussen e Nyck de Vries.

Dal 2014, Vandoorne ha iniziato a lavorare come pilota di riserva alla McLaren e ha partecipato alla sua prima stagione di GP2 (ora Formula 2). Il belga riuscì a vincere diverse gare, ma finì dietro al campione Jolyon Palmer. Nel 2015 ha disputato un'altra stagione in GP2, aggiudicandosi il campionato. Nella sua seconda stagione Vandoorne è finito solo cinque volte fuori dal podio e ha vinto il titolo di GP2 con 160 punti.

Il debutto in F1 di Vandoorne

Nel 2016, Vandoorne ha potuto per la prima volta correre una gara di F1 quando Fernando Alonso non ha recuperato in tempo dopo il grave incidente al Gran Premio d'Australia. Vandoorne ha fatto subito un'ottima impressione durante il suo debutto arrivando decimo. Fu il primo punto della stagione per la McLaren.

Dopo il ritiro di Jenson Button, Vandoorne ha firmato un contratto con la McLaren per il 2017 ed è diventato il compagno di squadra di Alonso. Il giovane pilota era considerato il nuovo grande talento di questo sport, ma il suo periodo in McLaren è stato tutt'altro che facile. Infatti, Vandoorne si è trovato in una situazione imbarazzante. La collaborazione tra McLaren e Honda è stata drammatica e ci sono stati anche problemi interni alla squadra britannica. Il belga ha dovuto convivere con un'auto terribilmente scadente e i progressi fatti sono stati pochi.

A Vandoorne è stato concesso di continuare a guidare per la McLaren nel 2018, ma a causa dei risultati deludenti Vandoorne ha perso il suo posto a favore del pilota junior Lando Norris. I suoi risultati erano in parte dovuti anche alle scarse prestazioni della vettura McLaren, ma Vandoorne non ha avuto la possibilità di dimostrare il suo vero valore. Anche il compagno di squadra Alonso si è ritirato e ha lasciato la F1 alla fine della stagione.

Non solo il cattivo rapporto tra McLaren e Honda e la macchina disastrosa hanno reso il periodo difficile, ma con Alonso come compagno di squadra, Vandoorne si è trovato subito a confrontarsi con uno dei migliori piloti di sempre in F1 nella sua stagione di debutto. Lo spagnolo ha concluso davanti a Vandoorne tutte le gare del 2018, ma è lecito chiedersi se altri giovani piloti avrebbero fatto meglio al fianco del due volte campione del mondo sulla McLaren.

Vandoorne ha successo in Formula E

A Vandoorne non è stata data una seconda possibilità con un'altra squadra, ma il belga è rimasto attivo in F1 come collaudatore per la Mercedes. Nel 2020, ha firmato un contratto come pilota di riserva per il top team tedesco, ruolo che ricopre tuttora. Dopo aver perso il suo posto in F1, Vandoorne ha fatto il suo debutto in Formula E nella stagione 2018-2019 con il team HWA Racelab. Nella sua seconda stagione, Vandoorne è passato al nuovo team Mercedes, insieme al debuttante Nyck de Vries. Vince così la sua prima gara in questo sport e si classifica secondo nel campionato piloti dietro ad Antonio Felix da Costa.

Nella stagione successiva, Vandoorne si è piazzato solo al nono posto in classifica, mentre il compagno di squadra De Vries si è aggiudicato il titolo mondiale. Tuttavia, il belga è tornato alla grande in questa stagione ottenendo risultati costanti. Si è classificato secondo nell'ultima gara della stagione, assicurandosi il titolo mondiale. Vandoorne è il successore dell'ex campione del mondo De Vries. Dopo il pessimo periodo in F1, Vandoorne ha dimostrato di essere considerato un grande talento non a torto.

Lettore video

Altri video