General

Jordan è fiducioso nel recupero di Michael Schumacher

Michael Schumacher tornerà mai nel paddock della F1? "Sarebbe un miracolo assoluto"

23 aprile A 11:24
Ultimo aggiornamento 23 aprile A 12:36
  • GPblog.com

L'ex capo del team di F1 Eddie Jordan ha dato una possibilità a Michael Schumacher nel 1991, scegliendo il tedesco per sostituire Bertrand Gachot al Gran Premio del Belgio. Lo stesso Jordan non ha ancora perso la speranza di vedere il campione dei record nel paddock in futuro.

La storia di Schumacher è ben nota. L'ex pilota 54enne è stato gravemente ferito in un incidente sugli sci ed è rimasto in coma per molto tempo. Non è chiaro come Schumacher stia ora. La famiglia vuole mantenere la privacy e solo un numero molto ristretto di persone ha il permesso di fargli visita. Jordan non è attualmente una di queste, ma mantiene buoni contatti con la famiglia di Schumacher.

Jordan parla di Michael Schumacher

Durante il London Luxury Afloat, Jordan ha dichiarato a Express Sport che Michael è assistito in modo "incredibile". Se lo rivedremo mai sul paddock? "Sai, sarebbe un miracolo assoluto, ma anche un sogno. Tuttavia, bisogna essere realistici e ci sono persone che lavorano nel campo della scienza e della medicina che stanno facendo il massimo".

Il 75enne irlandese sa che, rispetto a un decennio fa, la medicina è già molto più avanti in termini di conoscenza. È su questo che ripone le sue speranze. "Spero oltre ogni speranza che possa accadere e penso che finché c'è speranza e fiducia nel mondo, tutto è possibile". Attualmente Schumacher si sta riabilitando a casa sua ed è impegnato nel suo recupero. Nel farlo, si sta facendo aiutare dai migliori specialisti del mondo.

Il silenzio intorno a Schumacher è quasi totale

Per inciso, la scorsa settimana è apparsa una cosiddetta intervista a Michael Schumacher. Tuttavia, l'intervista era stata generata dall'intelligenza artificiale. L'editore della rivista in questione si è scusato con la famiglia Schumacher per la falsa intervista. Ha ammesso che l'articolo "non avrebbe mai dovuto essere pubblicato". Inoltre, è stato annunciato il licenziamento del caporedattore.