Red Bull Contentpool

F1 News

Ferrari minaccia il veto a causa di un ingiusto vantaggio per Red Bull.

"Ferrari minaccia il veto a causa di un ingiusto vantaggio per Red Bull".

24 novembre - 08:10 Ultimo aggiornamento: 10:24
0 Commenti

GPblog.com

La Ferrari, secondo l'edizione italiana di Motorsport.com sta per usare il suo potere di veto. La scuderia italiana ha avuto questo strumento in tasca per anni e ora si dice che stia minacciando di usarlo finalmente, a scapito di Red Bull Racing.

Il regolamento dei motori per il 2026 è già pronto e, con Mercedes, Red Bull Powertrains e Audi, ci sono anche tre grandi marchi che si sono già impegnati nella nuova era. Renault sta per firmare, Porsche e Honda stanno ancora valutando le loro opzioni, ma alla Ferrari non vogliono firmare.

Ferrari lancia un ultimatum

Secondo il sito italiano, la Ferrari si sarebbe già accordata sui motori semplificati a partire dal 2026 per dare una possibilità ai nuovi fornitori di motori in F1, ma ora la Ferrari sta puntando i piedi. I nuovi fornitori avranno più budget per sviluppare il motore nei primi anni e anche più tempo per testarlo. Una soluzione logica per Audi, ma per Red Bull Powertrains si tratta di un vantaggio ingiusto, secondo la Ferrari.

Red Bull Powertrains è considerata una new entry e può contare sui vantaggi di una new entry, ma Ferrari non è d'accordo. Per esempio, Red Bull avrebbe già una conoscenza dell'attuale generazione di motori grazie alla sua partnership con Honda, e beneficia di tutte le conoscenze che ha apportato con l'assunzione dei responsabili del progetto motori Mercedes.

La Ferrari si rifiuterebbe quindi di firmare il nuovo accordo sui motori, dando un ultimatum alla F1. Potrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di utilizzare il potere di veto di cui gode da anni in quanto squadra storica della F1. Resta da vedere se questo avverrà davvero. La F1 vorrà evitare questa controversia e cercherà una soluzione per mantenere anche la Ferrari nello sport.

Lettore video

Altri video