F1 News

Binotto: Non è il cambio di regolamento, è successo anche a Budapest.

Binotto: "Non è il cambio di regolamento, è successo anche a Budapest".

05-09-2022 10:12
0 Commenti

GPblog.com

La Ferrari al Gran Premio d'Olanda ha lasciato il ruolo di principale sfidante di Max Verstappen. Secondo il team principal Mattia Binotto, il ritmo deludente della squadra nelle ultime due gare non ha nulla a che fare con le modifiche alle regole entrate in vigore in Belgio.

Binotto respinge le speculazioni

Durante il weekend di gara a Spa-Francorchamps, è entrato in vigore il cosiddetto "TD039" istituito dalla FIA. La FIA ha deciso di intervenire con alcune modifiche alle regole per combattere il "porpoising" dei team di F1. La direttiva tecnica includeva modifiche ai requisiti di altezza di marcia delle vetture di F1. Il fatto che la Ferrari sia stata completamente annientata dalla Red Bull in Belgio (soprattutto da Verstappen) e che abbia perso contro il pilota della Mercedes George Russell in Olanda, fa pensare che la squadra italiana sia preoccupata dalle nuove regole.

Binotto dice al Corriere della Sera tuttavia, che la direttiva non ha nulla a che fare con questo. Questo non è positivo, perché a quanto pare la Ferrari non ha ancora una spiegazione per il ritmo deludente. Binotto: "Dobbiamo capire se questi problemi di bilanciamento sono il frutto di scelte sugli assetti, o se sono il risultato degli ultimi sviluppi. Non è la direttiva in sè che ci mette in difficoltà, i suoi effetti sono trascurabili, qui abbiamo vissuto una situazione molto simile a quella di Budapest dove questa norma non c'era. Indipendentemente dalle gomme che utilizzavamo non eravamo rapidi".

Lettore video

Altri video