F1 News

Licenziare Binotto sarebbe assolutamente sbagliato.

"Licenziare Binotto sarebbe assolutamente sbagliato".

16 agosto - 13:31 Ultimo aggiornamento: 15:54
0 Commenti

GPblog.com

È chiaro che la Ferrari ha bisogno di cambiare le cose all'interno della squadra dopo una prima metà di stagione piena di errori. Tuttavia, questo non significa necessariamente che gli italiani debbano licenziare parte del loro staff.

Il capo del team Mattia Binotto ritiene che non sia necessario cambiare nulla alla Ferrari. La squadra ha già commesso diversi errori strategici in questa stagione, l'ultimo dei quali nel Gran Premio d'Ungheria dove Charles Leclerc e Carlos Sainz sono finiti entrambi fuori dal podio. Secondo il giornalista di Formula 1 Mark Hughes, gli italiani devono trovare un modo migliore di lavorare e creare fiducia all'interno della squadra. Non ha senso tornare alle cattive abitudini del passato.

"Licenziare il responsabile è quello che faceva la Ferrari, a parte l'era Ross Brawn/Jean Todt, e portava la squadra a regredire sempre di più e l'intera struttura a operare in un clima di paura", spiega il britannico a The Race.

Licenziare Binotto sarebbe un modo di pensare sbagliato

La Ferrari è molto indietro nel Campionato Costruttori. Sarà difficile battere la Red Bull Racing nella seconda parte della stagione. Diversi opinionisti e tifosi ritengono che Binotto e parte del team strategico debbano essere licenziati, ma secondo Hughes non è questa la soluzione. "Quello che Binotto ha fatto è cambiare le cose. Credo che abbia fatto più cose giuste che sbagliate. Licenziare il responsabile perché le cose sono andate male sarebbe un modo di pensare assolutamente sbagliato".

Lettore video

Altri video