F1 News

Panoramica | Spiegate le modifiche regolamentari per la stagione 2023 di F1

Panoramica | Spiegate le modifiche regolamentari per la stagione 2023 di F1

10-08-2022 14:14 Ultimo aggiornamento: 15:25
0 Commenti

GPblog.com

Ormai tutti i team di Formula 1 sembrano essere esenti dal problema del porpoising. Questo vale anche per la Mercedes, ma il team di Toto Wolff insiste sulla necessità di modificare le regole per eliminare il problema una volta per tutte. La maggior parte dei team di F1 non è d'accordo, ma nel frattempo ha raggiunto un accordo con la FIA. GPblog elenca le modifiche previste per il 2023.

Modifiche per la stagione di F1 2023

Per la stagione di F1 del 2023, la FIA vuole introdurre una serie di modifiche alle regole per eliminare l'instabilità. L'organo di governo ha citato la sicurezza come motivazione principale, ma questa argomentazione è stata messa in discussione da diversi team. Nel frattempo, le parti hanno raggiunto un compromesso che potrebbe portare ad alcuni cambiamenti nelle modifiche previste.

Bordi del fondo più alti di quindici millimetri

La FIA voleva innalzare i bordi del fondo di 25 millimetri, ma ora è chiaro che la misura è stata ridotta a quindici millimetri. Questo dopo le forti proteste dei team di F1 che avevano già affrontato il problema del porpoising e che quindi possono impostare un'altezza di guida inferiore.

Alzando i lati del fondo, diventa più difficile per i team sigillare fisicamente la parte posteriore del condotto Venturi* dalla pressione dell'aria ambiente. Attualmente è possibile aumentare la deportanza dal fondo dell'auto in questo modo, con il rischio associato di bloccare il flusso d'aria e innescare il porpoising.

* I condotti Venturi sono cavità sotto l'auto che generano deportanza accelerando l'aria sottostante, creando un'area di bassa pressione grazie all'effetto Venturi. L'effetto è quello di risucchiare l'auto a terra, per così dire, creando una quantità minima di aria sporca dietro l'auto.

Alzare la gola del diffusore

Il punto più stretto del tunnel del sottofondo è chiamato "gola". È in questo punto che si crea una variazione di pressione che accelera il flusso d'aria e aumenta la deportanza. La gola si trova nella parte posteriore del tunnel, proprio sotto il sedile del conducente. La velocità dell'aria aumenta esponenzialmente negli ultimi millimetri di spazio tra la gola e il suolo. A un certo punto, però, questo spazio può diventare troppo piccolo, causando l'interruzione del flusso. La FIA vuole rendere obbligatorio l'innalzamento della gola del diffusore per rendere la parte inferiore dell'auto più tollerante alle variazioni dell'altezza dinamica di marcia.

Verifica della deflessione laterale del fondo

Limitando la deflessione laterale del pavimento, la FIA vuole rendere più difficile - in combinazione con i bordi rialzati - l'utilizzo dei bordi esterni del pavimento per sigillare la parte inferiore dell'auto.

Sensori precisi per l'accelerazione verticale

A partire da Spa-Francorchamps, le accelerazioni verticali delle auto saranno misurate dai sensori già installati, originariamente progettati per registrare l'impatto degli incidenti. Questi sensori svolgeranno quindi una doppia funzione per il resto di questa stagione, ma per il 2023 verranno installati dei sensori specifici per misurare le forze verticali con maggiore precisione.

Modifiche inviate alla WMSC

Le modifiche devono ancora essere approvate dal World Motor Sports Council e quindi non sono ancora definitive. Quando lo saranno, le modifiche alle regole del 2023 si aggiungeranno alla direttiva tecnica già esistente, che entrerà in vigore a partire dal Gran Premio del Belgio. A Spa-Francorchamps, la FIA inizierà a effettuare misurazioni per verificare le forze verticali sulle auto, che includeranno la misurazione dell'usura della piastra di base. L'organo di governo vuole anche eliminare qualsiasi modo per aggirare quest'ultima, dopo che è stato riferito che Red Bull Racing e Ferrari erano colpevoli di questo.

Lettore video

Altri video