Red Bull Content Pool

General

Marko: Verstappen non ha mai visto Perez come una seria minaccia per il titolo.

Marko: "Verstappen non ha mai visto Perez come una seria minaccia per il titolo".

1 giugno - 09:25 Ultimo aggiornamento: 11:34

Simone Tommasi

Helmut Marko non pensava che la Red Bull Racing fosse la favorita per il Gran Premio di Monaco, ma per il prossimo weekend, l'ottantenne austriaco è di nuovo sicuro. Si aspetta molto dalla RB19, anche se rimane in attesa degli aggiornamenti delle altre squadre.

OE24 ha chiesto a Marko se si aspettasse una maggior resistenza da parte di Perez nella lotta per il titolo: "Questo è [ora] finito. Ma in realtà Max non ha mai visto in Checo una seria minaccia". La distanza era di 14 punti dopo il Gran Premio di Miami, ma ora il divario è salito a 39 punti.

Red Bull a Barcellona

A Monaco, la Red Bull aveva previsto un weekend difficile e le qualifiche hanno dimostrato che le aspettative erano corrette. Verstappen ha battuto per un pelo Fernando Alonso e Charles Leclerc sabato, per poi tagliare il traguardo per primo il giorno dopo. Secondo Marko, a Barcellona la Red Bull dovrebbe essere ancora più forte che sulle strade di Monaco.

La RB19 sarà dotata di alcune nuove parti, mentre la concorrenza ha apportato o apporterà gli aggiornamenti necessari. La Spagna sarà un serio indicatore. "A Barcellona si può vedere quanto è buona un'auto. Poi si dice: se un'auto funziona su questa pista, funzionerà sull'80% degli altri circuiti".

Aggiornamenti Mercedes

La Mercedes ha già portato degli aggiornamenti a Monaco. Per la scuderia tedesca è difficile dire quanto tempo abbiano fatto guadagnare le modifiche, ma almeno le sensazioni sono state buone. Marko non sa bene cosa aspettarsi dagli aggiornamenti. "Forse spareranno un super razzo. Ma sarebbe un salto enorme, se riuscissero a raggiungere il nostro livello. E poi devono tenersi costantemente al passo [in termini di sviluppo]", conclude.