Alonso sulla vittoria in Aston Martin: "Sono onesto, non quest'anno".

F1 News

Alonso su Aston Martin AMR23
13 febbraio A 20:32
Ultimo aggiornamento 13 febbraio A 21:05
  • GPblog.com

Fernando Alonso non vede l'ora di iniziare la sua nuova avventura in Aston Martin. Il pilota 41enne, arrivato quest'inverno da Alpine, vede un grande potenziale con il suo nuovo datore di lavoro. Alonso pensa che vincere sia un po' difficile in questa stagione, ma il 2023 dovrebbe gettare buone basi per l'anno successivo. L'obiettivo è quello di guidare il centrocampo, afferma lo spagnolo.

"Penso che dobbiamo avere entrambi i piedi per terra, dobbiamo capire che in Formula 1 non ci sono miracoli da un anno all'altro. Sono passati solo pochi mesi da Abu Dhabi e c'è un grande divario da colmare con i top team", ha dichiarato Alonso, tra gli altri, a GPblog. "Dobbiamo assolutamente avvicinarci ai tre team che ci precedono, soprattutto se siamo in testa al gruppo. La cosa più importante per me quest'anno è assicurarmi di gettare le basi con questa vettura per sviluppare le future Aston Martin".

Alonso non vede molte possibilità di vittoria nel 2023

Alonso sogna ancora di vincere in Formula 1. Pensa anche che sia una possibilità in futuro con Aston Martin. "Penso che ci sia una possibilità. Non credo quest'anno, sono onesto al riguardo. Non dirò a nessuno che lotteremo per le vittorie quest'anno, mentirei se lo facessi, ma allo stesso tempo, come ho detto, vogliamo avere una buona auto all'inizio che possiamo sviluppare ulteriormente durante la stagione."

Il due volte campione del mondo ritiene che ci siano più opportunità nella seconda metà della stagione che nella prima. "Forse potremo avvicinarci dopo l'estate. Se si presenterà un'opportunità, se le condizioni cambieranno, se ci sarà qualcosa quando si presenterà l'occasione, non ce la faremo sfuggire. Ma all'inizio mi aspetto gare difficili finché non sapremo come funziona la macchina e con quale assetto dovremo lavorare".

Poche opportunità di test

Mentre l'anno scorso ci sono stati sei giorni di test in vista della nuova stagione, nel 2023 ce ne saranno solo tre. Ciò significa che tutti i piloti avranno a disposizione solo un giorno e mezzo per abituarsi alla nuova vettura. Alonso vede un limite in questo, visto che l'anno scorso ha avuto molti problemi a trovare il giusto equilibrio nelle prime cinque o sei gare.

"Quest'anno facciamo ancora meno test, quindi so che non sarò al 100% a Gedda, forse anche in Australia. Quindi è un po' ingiusto. Credo che questo sia l'unico sport in cui ci si allena per un giorno e mezzo in inverno e poi si gareggia per un campionato del mondo", ha concluso lo spagnolo.