F1 News

Verstappen si oppone: "Le auto di Formula 1 non sono fatte per questo".

27 novembre A 15:24
Ultimo aggiornamento 27 novembre A 15:59
  • GPblog.com

Max Verstappen spera che in futuro i circuiti cittadini siano assenti dal calendario della Formula 1. Il due volte campione del mondo non è mai stato un fan di questi circuiti e nota che la situazione è peggiorata con i nuovi regolamenti.

Con i circuiti di Monaco, Miami, Jeddah e Baku, tra gli altri, i piloti di Formula 1 affrontano ogni anno molti circuiti cittadini. Negli ultimi anni Verstappen ha dimostrato di essere in grado di organizzare ottimi weekend di gara in queste condizioni, ma questo non lo ha aiutato a entusiasmarsi di più.

Secondo il pilota della Red Bull Racing, le auto attuali non sono assolutamente in grado di guidare tra le strade strette. "Sono troppo pesanti, troppo rigide e non riescono più a superare i cordoli. Le auto non sono costruite per questo", ha sottolineato in un'intervista a Formule1.nl.

Verstappen spera quindi che l'organizzazione della F1 cambi approccio. "Le auto di Formula 1 non sono fatte per questo. Non mi piacciono affatto i circuiti cittadini", ha detto il pilota, che però capisce che sia bello vedere le auto percorrere le strade.