F1 News

La Red Bull voleva settare la vettura nelle FP3: Ora giochiamo d'azzardo.

La Red Bull voleva settare la vettura nelle FP3: "Ora giochiamo d'azzardo".

01-10-2022 11:37 Ultimo aggiornamento: 12:48
0 Commenti

GPblog.com

La Red Bull Racing non è soddisfatta della pioggia sul circuito di Marina Bay. Max Verstappen è entrato a malapena in azione durante la seconda sessione di prove libere del venerdì a causa di problemi alla sua RB18, che hanno impedito all'olandese di testare il suo set-up. Helmut Marko sottolinea che la squadra può solo giocare d'azzardo.

Il venerdì precedente al Gran Premio di Singapore, la Red Bull ha scoperto un problema con la mescola della sospensione anteriore di Verstappen. Di conseguenza, l'olandese ha percorso solo pochi giri nelle FP2, mentre quella sessione di prove è la più rappresentativa delle condizioni di gara.

Nelle FP3 i piloti hanno girato solo per 30 minuti a causa delle condizioni di bagnato. A causa della pioggia, Verstappen non ha potuto provare il suo nuovo assetto. "Con Max non sappiamo se l'assetto del simulatore funziona nella realtà", ha detto Marko a ORF.

Marko: "Ora possiamo solo fare delle ipotesi".

"Il nostro piano sarebbe stato quello di impostare correttamente la macchina ora [nelle FP3], cosa che non abbiamo fatto ieri. Ora possiamo solo azzardare", continua il team principal di Red Bull. Ora Verstappen affronta le qualifiche e la gara alla cieca. È possibile che la pista sia ancora bagnata durante le qualifiche.

Anche Sergio Perez ha avuto problemi venerdì. Il messicano ha percorso pochi giri, ma almeno i problemi di entrambe le auto sembrano essere stati risolti. "Con Max, la causa è stata relativamente facile da trovare. Con Perez c'è stato un problema di mappatura del motore. Era dovuto all'elevata umidità. Vedremo se questo problema è stato risolto", conclude l'austriaco.

Lettore video

Altri video