F1 News

Il ritorno di Schumacher in F1 è stato un bene? 'Questo è sottovalutato'

Il ritorno di Schumacher in F1 è stato un bene? 'Questo è sottovalutato'

27 settembre - 17:50 Ultimo aggiornamento: 27 settembre - 17:50
0 Commenti

GPblog.com

Il sette volte campione del mondo Michael Schumacher ha deciso di tornare in Formula 1 nel 2010. Alla Mercedes, il tedesco sperava di tornare ai fasti del passato, ma non è stato all'altezza delle aspettative. Secondo Ross Brawn, però, questo non ha nulla a che fare con le qualità di Schumacher.

Il pilota è tornato alla Mercedes per un totale di tre anni. Mentre nel 2010 si è piazzato al nono posto con 72 punti conquistati, nei due anni successivi non è andato oltre l'ottavo e il 13° posto rispettivamente. Infine ha disputato la sua ultima gara nel novembre 2012.

Brawn ha sperimentato da vicino quanto fosse ancora bravo Schumacher. "È un personaggio sottovalutato", afferma Brawn in un'intervista rilasciata a F1-insider.com. "Era ancora velocissimo. Lo ha dimostrato nel 2012 con la pole position a Monaco. Non è così quando non hai più quella capacità speciale".

Hamilton e Schumacher a confronto

Nel 2013, Lewis Hamilton passò alla Mercedes, perdendo per un soffio il posto di Schumacher. Il britannico è riuscito a ottenere grandi successi negli anni successivi, raggiungendo alla fine lo stesso numero del pilota tedesco con sette titoli mondiali.

Tuttavia, secondo Brawn, i due piloti sono paragonabili anche su altri fronti. "Come Lewis con George Russell, Michael aveva un giovane compagno di squadra in Nico Rosberg che era incredibilmente bravo", ha detto. Rosberg è riuscito a vincere il campionato del mondo nel 2016, dopodiché si è immediatamente ritirato dalla Formula 1.

Lettore video

Altri video