General

Scopri i requisiti della superlicenza per gareggiare in Formula 1

Scopri i requisiti della superlicenza per gareggiare in Formula 1

27 settembre - 15:02 Ultimo aggiornamento: 17:14
0 Commenti

GPblog.com

Dopo il recente caso che ha coinvolto Colton Herta e la AlphaTauri, la superlicenza è tornata ad essere un argomento di discussione molto caldo in Formula 1. Molti sono d'accordo con la misura attualmente adottata dalla FIA, mentre altri non la vedono più così utile.

Qualsiasi pilota che voglia entrare in Formula Uno non solo dovrà essere veloce o avere uno sponsor che lo aiuti con molti soldi, ma dovrà anche dimostrare alla FIA di avere i requisiti di base necessari. E come fanno i piloti a farlo? Guadagnandosi una superlicenza. Ma cos'è una superlicenza? È la licenza più alta disponibile e viene concessa dalla FIA.

La Federazione ha creato il sistema delle superlicenze nel 2015, poco dopo l'arrivo di Max Verstappen in F1. L'obiettivo principale della FIA era quello di evitare due situazioni: in primo luogo, evitare che troppi giovani piloti arrivassero troppo presto in F1; in secondo luogo, evitare che i "piloti a pagamento" ottenessero un posto.

Requisiti per la super licenza

Pertanto, per ottenere una superlicenza, i piloti devono soddisfare determinati requisiti, che sono:

. Avere almeno 18 anni di età al momento dell'iscrizione alla prima gara di Formula Uno;

. Essere già in possesso di una licenza internazionale da competizione di grado A;

. Possedere una patente di guida valida;

. Superare un test teorico della FIA sui codici e i regolamenti sportivi della F1;

. Aver completato almeno l'80% di due stagioni complete in un campionato di monoposto;

. Aver raccolto almeno 40 punti in tre anni in una delle categorie riconosciute dalla FIA;

. Completato 300 km su un'auto di F1 in un massimo di due giorni, come parte di una sessione ufficiale di F1 o in un test approvato da una federazione nazionale di sport motoristici.

Come vengono distribuiti i punti?

Per raggiungere questi requisiti, come i 40 punti in tre anni o l'80% di due stagioni complete, ci sono molti modi in cui i piloti possono guadagnare punti. Il sistema di punteggio sviluppato dalla FIA tiene conto della posizione finale del pilota nel campionato e della categoria in cui ha gareggiato. La Formula 2 è la categoria che assegna il maggior numero di punti ai piloti che puntano a raggiungere la Formula 1. Di seguito è riportata una grafica pubblicato sul nostro profilo Instagram che mostra la distribuzione dei punti in ogni categoria.

 
 
 
 
 
Ver esta publicação no Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Uma publicação partilhada por GPblog.com (@gpblog_com)

Perché è necessaria una superlicenza?

Lo scopo della superlicenza è quello di evitare che i piloti che non hanno sufficienti capacità partecipino alla categoria, il che potrebbe minare la sicurezza della Formula 1. Tuttavia, questo non significa che non si verifichino incidenti. Pertanto, i piloti possono accumulare punti di penalità se causano incidenti o guidano in modo pericoloso, ad esempio. Ogni punto di penalità ha una durata di 12 mesi. Se un pilota dovesse accumulare più di 12 punti di penalità in un periodo di 12 mesi, sarà bandito per una gara, mentre chi riceve 5 o più ammonizioni in una stagione sarà punito con 10 posizioni sulla griglia.

Quali piloti della F2 hanno una superlicenza?

Parlando dei piloti della categoria principale di accesso alla Formula Uno, quali di loro hanno il numero di punti e tutti i requisiti necessari per occupare un posto nella categoria principale, qualora ne trovassero uno disponibile? Ricordiamo che i primi tre piloti della F2 accumulano 40 punti nelle rispettive superlicenze alla fine della stagione, consentendo loro di passare alla categoria successiva. Tra questi il campione in carica Felipe Drugovich, che ha già firmato un accordo con Aston Martin per diventare un collaudatore e pilota di sviluppo per il team nel 2023. Anche Théo Pourchaire e Logan Sargeant, che è stato preso in considerazione per occupare il posto lasciato libero da Latifi alla Williams, possono guidare in Formula 1. Sargeant, tuttavia, deve ancora arrivare tra i primi cinque per assicurarsi la superlicenza, ma con la sola gara di Abu Dhabi rimasta nella stagione, è probabile che ce la faccia. Jack Doohan è un altro pilota junior di cui si è fatto il nome per un posto in Formula 1, ma anche se si è assicurato i punti necessari con la sua attuale posizione nel campionato di F2, non sembra che il pilota dell'Alpine Academy otterrà un posto nella classe regina il prossimo anno.

Qualche pilota è mai riuscito a entrare in F1 senza una superlicenza?

Finora a nessun pilota è stata concessa un'eccezione che gli permetta di correre in F1 senza avere una superlicenza. Recentemente, la Red Bull ha esercitato forti pressioni sulla FIA per consentire al pilota di IndyCar Colton Herta di correre per la AlphaTauri nel 2023, ma con soli 32 punti guadagnati sulla sua superlicenza, la Federazione ha respinto la richiesta.

Lettore video

Altri video