Le qualifiche di F2 bagnate svantaggiano Doohan: "Bisogna essere fortunati"

General

Incidenti in Formula 2 a Melbourne
31 marzo A 12:58
Ultimo aggiornamento 31 marzo A 13:37
  • GPblog.com

Per la prima volta, la Formula 2 e la Formula 3 hanno gareggiato in Australia. Nella F2, Ayumu Iwasa ha conquistato la pole per la gara principale, entrando nella storia. Il giapponese si è qualificato davanti a Theo Pourchaire (secondo) e Victor Martins sotto una pioggia battente. Dennis Hauger della MP Motorsport partirà dalla prima posizione nella gara sprint di sabato, dopo aver concluso le qualifiche al decimo posto. Per la gara sprint, la griglia di partenza è invertita.

Il grande sconfitto della giornata è stato Jack Doohan. L'australiano è stato di gran lunga il più veloce nell'unica sessione di prove libere del weekend, ma a causa della seconda bandiera rossa, questa volta nelle fasi finali delle qualifiche e causata da Martins, non è riuscito a migliorare il suo tempo. Al momento dell'interruzione della sessione, Doohan aveva percorso due settori veloci. Di conseguenza, ha dovuto mollare l'acceleratore e partirà 15° domenica.


Si è trovato nella stessa situazione

Martins, tra tutti, ha approfittato parzialmente della bandiera rossa. "Tutti si sono trovati in una situazione come quella di Jack", ha commentato Martins parlando con i media. "Hai ancora due giri, sai di avere una performance e poi c'è la bandiera rossa. Anche questa è una gara. Devi fare i conti con gli errori di tutti. Bisogna anche avere fortuna. Puoi vederla così: avresti dovuto fare un giro prima. Mi sono trovato in questa situazione. Non mi giustifico: non ho fatto un giro prima. Non puoi avere a che fare con tutti quelli che sono in pista, puoi solo controllare te stesso".

Le qualifiche sono state ricche di incidenti. I piloti della F2 non avevano mai guidato a Melbourne, tanto meno in condizioni di bagnato. In diverse occasioni i piloti sono stati sorpresi dal manto stradale scivoloso, con alcuni danni da segnalare qua e là. Oliver Bearman, ad esempio, è finito di traverso contro il muro, danneggiando notevolmente la sua PREMA.