F1 News

Binotto: Si tratta della credibilità dello sport.

Binotto: "Si tratta della credibilità dello sport".

4 ottobre - 10:37 Ultimo aggiornamento: 15:03
0 Commenti

GPblog.com

Mattia Binotto, team principal di Ferrari, spera che ci sia un controllo severo sulla possibile violazione del budget cap dello scorso anno, come riporta Sky Sport. Secondo l'italiano, una simile violazione ha serie implicazioni per la stagione in corso e per lo sport nel suo complesso.

La scorsa settimana sono emerse voci secondo le quali due squadre avrebbero superato il tetto di spesa previsto per l'anno scorso. I team in questione sembravano essere Aston Martin e Red Bull. Mercoledì dovrebbe essere annunciato se qualche squadra non ha rispettato le regole e quali sono le possibili conseguenze. Sebbene non sia stato ancora confermato nulla di ufficiale, questo non ha impedito ad altri team principal di esprimere un giudizio sulla situazione.

Parlando con l'ala italiana di Sky Sport, Binotto ha dichiarato di ritenere che sia in gioco la credibilità dello sport. "È un peccato che se ne parli a ottobre della stagione successiva, perché oltre alle implicazioni per la stagione passata, ha implicazioni anche per quella attuale. Il vantaggio acquisito conta, perché può essere iniziato nel 2021, ma continua a dare un vantaggio nel 2022 e persino nel 2023, quindi si tratta ovviamente di una questione importante".

Situazione seria, indipendentemente dalla gravità dell'infrazione

Una parte della discussione riguarda l'esatta entità dell'infrazione commessa. Se la violazione è inferiore al 5% del budget, si tratta di un'infrazione minore, ma secondo Binotto anche questa dovrebbe essere presa sul serio.

"Anche se si tratta di quattro milioni di euro, e quindi di un'infrazione minore, non è poco. Quattro milioni per noi sono un miglioramento di mezzo secondo al giro. Spero che la questione venga esaminata in modo corretto, altrimenti è un problema molto grande. Questo mette a rischio la credibilità dello sport".

Lettore video

Altri video