F1 News

Porsche non è più interessata alla F1, ma ci sono sostituti sorprendenti

Porsche non è più interessata alla F1, ma ci sono sostituti sorprendenti

28 settembre - 11:20 Ultimo aggiornamento: 14:05
0 Commenti

GPblog.com

Sembra che Porsche abbia cambiato idea in merito al suo ingresso in Formula 1. Secondo quanto riportato da Auto, Motor und Sport il marchio tedesco di auto sportive ha deciso rinunciare dopo il fallimento dell'accordo con Red Bull. Tuttavia, sembra che altri nuovi fornitori di motori stiano aspettando dietro le quinte.

Per molto tempo è sembrato che Red Bull e Porsche avrebbero stretto una partnership. Poiché Honda si è ritirata come fornitore di motori della Red Bull da questa stagione, il team avrebbe cercato un nuovo partner. Il piano prevedeva che la Red Bull sviluppasse il proprio motore con il nome di Red Bull Powertrains per il momento, mentre a partire dal 2026 Porsche avrebbe svolto un ruolo importante nello sviluppo dei motori. I nuovi regolamenti sui motori entreranno in vigore nel 2026 e quindi quello sarebbe stato il punto di partenza logico per l'ingresso di Porsche in questo sport.

Ma l'accordo è saltato all'inizio del mese dopo che le due parti non sono riuscite a trovare un accordo sul grado di controllo che Porsche avrebbe ottenuto. Oltre a diventare un fornitore di motori, i tedeschi avrebbero voluto possedere il 50% delle azioni della Red Bull Racing. La richiesta si è rivelata eccessiva e l'accordo è saltato. All'epoca Porsche dichiarò che avrebbe continuato a guardarsi intorno per vedere se fosse possibile accedere alla Formula 1 con altri mezzi.

Niente Porsche, ma altri nuovi concorrenti

Ora anche questa idea sembra essere stata abbandonata. Auto, Motor und Sport sostiene che Porsche ha perso "l'appetito per la Formula 1" dopo il fallimento dell'accordo e quindi non si candiderà per il 2026. Altre squadre hanno già firmato: Ferrari, Renault, Mercedes e Red Bull Powertrains, tutte aziende che attualmente riforniscono i team di F1, hanno già firmato, così come Audi, che starebbe cercando di fare squadra con Alfa Romeo.

Ma oltre a questi, ci sono altri candidati in lizza. Honda viene spesso citata, in parte anche dal team principal Red Bull Christian Horner. Ma secondo AMuS, anche Hyundai e Ford starebbero cercando di unirsi alla Formula 1. In questo caso parteciperebbero solo come fornitori di motori a partire dal 2027. Gli altri marchi che desiderano entrare a far parte della Formula 1 a partire dal 2026 non devono aspettare troppo a lungo: il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 15 ottobre di quest'anno.

Lettore video

Altri video