F1 News

Un appello a cambiare: Il campione di F2 deve poter difendere il titolo

Un appello a cambiare: Il campione di F2 deve poter difendere il titolo

22 settembre - 16:50 Ultimo aggiornamento: 22 settembre - 16:50
0 Commenti

GPblog.com

Felipe Drugovich del team olandese MP Motorsport è il campione in carica della Formula 2. Il brasiliano è stato poi scelto come collaudatore dalla Aston Martin. Ma probabilmente non avrà un sedile nel 2023.

Nella Formula 2 vige la regola che il campione non può mai difendere il suo titolo e deve ritirarsi dalla categoria. Un tempo questo veniva fatto pensando che in questo modo il campione si sarebbe assicurato un posto in Formula 1. Tuttavia, la pratica dimostra il contrario. Con solo 20 posti in F1, non sempre c'è un posto disponibile per il campione di Formula 2.


Promozione obbligatoria

Anche per la prossima stagione, sembra che non ci sia posto per il campione, come è successo in passato con Nyck de Vries. Ma, in questo caso, correre in F2 e rimanere così vicino alla F1 non sarà possibile per Drugovich. "Secondo me, o sei campione e non puoi più restare e quindi devi essere promosso in Formula 1 oppure puoi restare", ha detto Drugovich a Speedcafe.

Il brasiliano fa riferimento al sistema della Moto 2 e della Moto 3, dove al campione deve essere data una possibilità obbligatoria nella classe successiva. "Penso che possa essere più o meno come funziona in Moto 2 e Moto 3. Penso che prima di tutto, ciò che deve cambiare è che chiunque vinca il campionato deve avere la possibilità di andare in F1", ritiene Drugovich. Il capo del campionato di F2 Bruno Michel, invece, non è d'accordo. Secondo lui, non si può imporre ai team di F1 di mettere sotto contratto un determinato pilota.

Lettore video

Altri video