F1 News

Battaglia sull'eredità di Niki Lauda: la vedova chiede decine di milioni di euro

Battaglia sull'eredità di Niki Lauda: la vedova chiede decine di milioni di euro

10 aprile A 19:16
Ultimo aggiornamento 11 aprile A 10:45
  • GPblog.com

Sono passati quasi quattro anni dalla scomparsa di Niki Lauda. Il tre volte campione del mondo aveva un grande patrimonio e la sua eredità non è stata (ancora) divisa. Ci sono addirittura due cause legali in corso, intentate dalla vedova di Lauda, come riportano i media in Austria e Germania.

I figli Lukas (44) e Mathias (42) sono nati dal primo matrimonio con Marlene Knaus (67). I gemelli Mia e Max (13 anni) sono nati dal secondo matrimonio con Birgit. Per evitare qualsiasi disputa sull'eredità, Lauda si assicurò fin da subito che tutto fosse organizzato correttamente per le sue due famiglie in caso di morte. Di conseguenza, Lauda creò una fondazione.

Molte spese coperte

La vedova di Lauda, Birgit (44 anni), sta facendo causa a questa fondazione, chiedendo circa 20-30 milioni di euro. Questo è quanto riporta Kurier. Birgit vuole questi soldi, anche se la fondazione le versa già una somma di 20.000 euro al mese e copre tutti i costi di mantenimento delle due ville a Vienna e a Ibiza, più tre auto. Vengono inoltre coperti gli stipendi del personale domestico, le rette scolastiche dei figli e le vacanze.

Le spese processuali avrebbero superato i 300.000 euro. La signora Lauda si è vista respingere una richiesta di assistenza legale, ma continua a fare causa. Il giornale tedesco Bild cita un amico intimo di Niki Lauda che afferma che "Niki si rivolterebbe nella tomba". Secondo il giornale, il resto della famiglia sostiene la divisione dell'eredità e sta combattendo il caso di Birgit in tribunale.