F1 News

Pirelli avverte i piloti per Singapore: Una gara quasi del tutto nuova.

Pirelli avverte i piloti per Singapore: "Una gara quasi del tutto nuova".

28 settembre - 11:03 Ultimo aggiornamento: 13:49
0 Commenti

GPblog.com

Il Gran Premio di Singapore è una delle gare più difficili del calendario di Formula 1. Il circuito impegnativo richiede molto ai piloti nelle condizioni climatiche calde e umide. Il capo della Pirelli Mario Isola avverte i piloti in anticipo, dicendo che il circuito sarà molto diverso da quello di tre anni fa.

Per la prima volta dal 2019, si correrà nuovamente il GP di Singapore. Pirelli ha messo a disposizione dei piloti le tre mescole più morbide. Quest'anno non saranno solo gli pneumatici da 18 pollici a rappresentare una nuova sfida, ma anche la pista stessa. Infatti, sul circuito cittadino di Marina Bay è stato steso un nuovo asfalto.

Isola mette in guardia i piloti, dato che le condizioni di gara saranno vissute quasi come "nuove" dopo due anni di assenza. "Con pneumatici da 18 pollici che hanno una mescola e una struttura completamente diversa rispetto a quelli utilizzati tre anni fa - oltre al nuovo asfalto di quest'anno - è quasi come se fosse una gara totalmente nuova", esordisce il boss di Pirelli sul sito web del fornitore di pneumatici.

Gara impegnativa per Verstappen e co.

Anche trovare il giusto assetto e gestire i pneumatici sarà una sfida per i piloti. Sul circuito di Singapore, con molte curve lente, è fondamentale massimizzare la trazione, sottolinea Isola.

"Abbiamo le tre mescole più morbide per ottenere la massima velocità e aderenza, ma sarà fondamentale curare gli pneumatici posteriori per garantire la trazione necessaria. Con la tendenza al sottosterzo delle auto più recenti, sarà ancora più importante trovare il giusto equilibrio di assetto per garantire un anteriore forte senza compromettere l'accelerazione del posteriore", afferma l'italiano.

Lettore video

Altri video