F1 team

Alfa Romeo F1 team


6

52 PTS

Valtteri Bottas

Guanyu Zhou


Sede
Hinwil, Swiss
Caposquadra
Frédéric Vasseur
Chassis
C42
Motore
Ferrari 066/3

Alfa Romeo Racing

L'Alfa Romeo Racing, precedentemente nota come Sauber, inizia la stagione di F1 2022 con una squadra tutta nuova. Il team ha salutato Kimi Raikkonen e Antonio Gionvinazzi alla fine del 2021, dando il benvenuto a Valtteri Bottas e Guanyu Zhou. Questo duo dovrebbe garantire che la squadra faccia grandi passi avanti nei prossimi anni.

Classifica di F1

Who guiderà per Alfa Romeo Racing in Formula 1?

Bottas e Zhou occuperanno i sedili della scuderia italiana nel 2022. Sebbene Bottas non sia riuscito a sfidare costantemente Lewis Hamilton alla Mercedes negli ultimi anni, ha mostrato le sue qualità in diverse occasioni durante le qualifiche. Si prevede quindi che Bottas giocherà un ruolo importante nel futuro successo dell'Alfa Romeo.

Zhou, invece, porta con sé un grande potenziale. Il pilota ha già dimostrato di possedere molte capacità che dovrà continuare a sviluppare nei prossimi anni in Formula 1. Guardando ai precedenti esordienti, Zhou può contare su un periodo difficile in cui molte persone si formeranno un'opinione su di lui, ma il suo talento dovrebbe essere il fattore decisivo.

Dopo anni di attività a Le Mans (e di successi), Peter Sauber è passato alla Formula 1. Non ha usato i motori della Mercedes, ma ha fatto un passo avanti. Non utilizzò i motori della Mercedes come a Le Mans, ma inizialmente quelli della Ilmor. Un anno dopo, la Mercedes acquistò una partecipazione nel costruttore britannico e Sauber si presentò all'inizio della stagione con motori che portavano il nome della Mercedes.

La partnership durò solo un anno: fu la Mercedes a staccare la spina. Nel 1995 la Sauber passa ai motori Ford e vede salire a bordo anche un altro nome familiare della griglia attuale: Red Bull. Il produttore di bevande energetiche acquistò parte delle azioni della Sauber, dopo di che la scuderia svizzera ottenne risultati migliori. Inizialmente il successo è stato raggiunto, ma un anno dopo la Sauber è crollata di nuovo. Il fornitore di motori Ford è stato messo da parte e questa volta è stata la Ferrari a provare ad invertire la rotta.

Un approccio simile a quello adottato oggi dalla Haas è stato adottato dalla Sauber fino al 2005. La Sauber acquistava quasi tutti i componenti dalla Ferrari. Questo non si rivelò un problema per la FIA. Finché il telaio era realizzato in proprio, l'organizzazione non vedeva alcun problema in questo approccio controverso.

Nuove leve

Un giovanissimo Kimi Raikkonen si presenta alla Sauber nel 2001 e prende posto in uno dei due sedili. Il finlandese stupisce molti e arriva decimo nella sua stagione da debuttante, ma non prima che la Red Bull abbia venduto tutte le azioni. 

Nello stesso anno, il 2005, la BMW rilevò una quota della Sauber e si presentò all'inizio del 2006 con i motori del costruttore tedesco. Una partnership che durò solo pochi anni, prima che BMW annunciasse la sua uscita dalla Formula Uno. Tra il 2006 e il 2009 la Sauber non ha partecipato al campionato e nel 2010 è tornata in griglia con i motori della Ferrari.

Quale motore utilizzerà Alfa Romeo Racing?

In qualità di team partner della Scuderia Ferrari, la Sauber corre con la power unit italiana in Formula 1. L'ultima specifica del motore italiano sarà presente nella vettura anche nella prossima stagione, con la quale spera di ottenere grandi successi.