F1 News

L'ex pilota ha fiducia in Vasseur: C'è bisogno di uno come lui.

L'ex pilota ha fiducia in Vasseur: "C'è bisogno di uno come lui".

25 gennaio - 13:11 Ultimo aggiornamento: 15:18
0 Commenti

GPblog.com

L'ex pilota e membro del consiglio di amministrazione della FIA Emanuele Pirro pensa che la Ferrari otterrà risultati migliori con Fred Vasseur nel 2023. Parlando con Speedweek Pirro spiega come immagina lo stile di gestione di Vasseur.

La partenza di Mattia Binotto significa che la Ferrari inizierà la stagione 2023 con un nuovo team principal. Vasseur proviene da Alfa Romeo e dovrà riportare l'ordine in Ferrari.

Sebbene i risultati del 2022 siano migliorati rispetto agli anni precedenti, la Ferrari ha comunque accumulato molti punti di ritardo nella corsa al titolo con Max Verstappen. All'inizio della stagione, Charles Leclerc era ancora in grado di rendere le cose abbastanza difficili per l'olandese, ma dopo la pausa estiva, era chiaro che Verstappen avrebbe trionfato.

Iniziare una rivoluzione ora non è una buona cosa

Pirro, che ha gareggiato in Formula 1 tra il 1989 e il 1992, da allora ha visto molti approcci diversi da parte delle scuderie. Al pilota è stato chiesto il suo parere sui risultati della Ferrari nel 2022. "Non è andata bene come avrebbe potuto ", spiega Pirro. "Ci sono stati problemi con la tecnologia e con la gestione del team. Credo che il nuovo team principal Fred Vasseur porterà positività e stabilità, mettendo ordine nelle eccezionali risorse umane della Scuderia".

"Iniziare una rivoluzione adesso non è una buona cosa", ha continuato Pirro. "Piuttosto, la squadra ha bisogno di un uomo al vertice che liberi il potenziale esistente per dare alla squadra lo slancio finale verso la vittoria del titolo."

Lettore video

Altri video