Rumors

Leclerc potrebbe passare alla Mercedes dopo il 2024, a meno che non arrivi Vasseur?

Leclerc potrebbe passare alla Mercedes dopo il 2024, a meno che non arrivi Vasseur?

27-11-2022 08:18 Ultimo aggiornamento: 11:14
0 Commenti

GPblog.com

Charles Leclerc sarebbe potenzialmente molto influente nella partenza di Mattia Binotto e nella possibile nomina di Frederic Vasseur alla Ferrari, riporta Formulapassion.it.

Quando la Ferrari ha perso punti dopo un brillante inizio di 2022, ci si è chiesti se non fosse il caso di dare maggiore importanza alla posizione di Charles Leclerc, il rivale di Max Verstappen per il titolo, all'interno della squadra. Tuttavia, i vertici di Maranello non volevano nominare il monegasco come primo pilota della Scuderia. In attesa del probabile addio di Mattia Binotto, che sarebbe quasi formalizzato, Frederic Vasseur è il principale candidato alla successione. Fonti vicine alla Ferrari ritengono che Vasseur sia in grado di dichiarare apertamente che Leclerc sarà il primo pilota nel caso in cui venga nominato nuovo team principal della Ferrari.

Influente

Secondo Formulapassion.it, il monegasco è interessato a un futuro alla Mercedes quando Hamilton si ritirerà e quindi sarebbe molto urgente per la Ferrari tenere Leclerc legato alla squadra. Il suo attuale contratto scade dopo il 2024. Il quotidiano italiano sottolinea che Vasseur potrebbe ancora essere la persona giusta per trattenere Leclerc in squadra. Per esempio, Vasseur saprebbe come gestire le gerarchie, cosa che al monegasco piace molto. Tuttavia, il ruolo di Leclerc nella scelta solleva delle domande. Il monegasco conosce Vasseur dal 2018, quando Leclerc guidava per la Sauber. Inoltre, la coppia mantiene buoni legami con Nicolas Todt, manager di Leclerc e figlio dell'ex capo della Ferrari Jean Todt. Il ruolo di Leclerc è considerato influente nella nomina di Vasseur e quindi nella partenza di Binotto.

Una cosa è certa: la Ferrari non ha ancora trovato un sostituto per Binotto, ma è questione di tempo prima che venga annunciata la partenza dell'italiano.