Red Bull Content Pool

F1 News

Perez padre è fiducioso: Da numero tre al mondo a numero uno.

Perez padre è fiducioso: "Da numero tre al mondo a numero uno".

23 novembre - 19:12 Ultimo aggiornamento: 23 novembre - 19:12
0 Commenti

GPblog.com

Antonio Perez, il padre di Sergio Perez, è fiducioso che suo figlio possa competere per il titolo nel 2023. Inoltre descrive meglio l'incidente tra suo figlio e Max Verstappen durante il GP del Brasile.

Parlando con il giornale messicano, il padre del pilota della Red Bull ha dichiarato a ESTO che il terzo posto nel campionato è uno dei momenti più importanti del motorsport messicano e che le cose possono solo migliorare in futuro. "Credo che il meglio di Checo stia arrivando e dobbiamo godercelo".

Con due stagioni alle spalle in Red Bull, dove Verstappen è riuscito a conquistare il titolo in entrambe le occasioni, per Perez è arrivato il momento di lottare per altre vittorie e per il campionato. "Ora che la palla è nel suo campo, deve prepararsi, lavorare e concentrarsi per essere il migliore. Ora è il numero tre del mondo, il suo prossimo passo è diventare il numero uno del mondo", ha detto Perez senior con fermezza.

Competizione

Il padre di Perez dice anche di sapere bene cosa serve per ottenere questo risultato: vincere tutte le gare, ma anche ottenere tutte le pole position e mantenere il comando in tutte le gare. Ha anche chiarito che la competizione deve essere equilibrata con Verstappen: "È una competizione per entrambi, non solo per uno, Checo si è già guadagnato il suo posto ed è pronto a lavorare, la cosa più importante per entrambi è lavorare come squadra, la cosa più importante per la Red Bull sono le vittorie."

Per quanto riguarda l'incidente tra Verstappen e suo figlio, lo ha descritto come normale, sottolineando allo stesso tempo che suo figlio rimarrà con la Red Bull per le prossime stagioni. "Checo rimarrà alla Red Bull per i prossimi due anni e tutto quello che è successo è un problema tra due compagni di squadra. Entrambi vogliono avere successo, vogliono vincere, ma non c'è nessuna cattiva intenzione con nessuno".

Lettore video

Altri video