Racepictures

General

Marko ha sentito le pressioni della stampa britannica per licenziare Vips

Marko ha sentito le pressioni della stampa britannica per licenziare Vips

14 agosto - 19:38 Ultimo aggiornamento: 14 agosto - 19:38
0 Commenti

GPblog.com

Helmut Marko ha spiegato a Motorsport-Total le circostanze del licenziamento di Jüri Vips. Il consulente della Red Bull Racing non è stato contento della stampa britannica, ma non capisce nemmeno perché gli attuali piloti si divertano con il gaming. Secondo l'austriaco, i piloti dovrebbero impiegare il loro tempo libero in modo utile, proprio come fa Max Verstappen.

A giugno, Vips è stato licenziato dal suo posto di junior della Red Bull dopo aver usato la N-word durante una livestream. Al pilota è stato concesso di mantenere il suo posto in Formula 2, ma ciò ha suscitato numerose critiche. Marko afferma che la stampa inglese ha scatenato una "macchina del fango" che non ha lasciato alla Red Bull altra scelta se non quella di licenziarlo. Tuttavia, il consulente non capisce la tempesta di critiche che il pilota ha ricevuto e afferma che Vips ha 21 anni e si è scusato.

Verstappen un esempio

Oltre al sostegno, ci sono anche critiche nei confronti del pilota di Formula 2. Marko è infastidito dal fatto che l'incidente sia accaduto mentre Vips giocava a un videogioco. Per l'advisor sembra che i piloti non abbiano niente di meglio da fare in un pomeriggio libero. Preferirebbe che i piloti impiegassero il loro tempo in modo diverso e prende come esempio Verstappen, che ha sempre con sé un simulatore e che dopo una gara può tranquillamente correre una gara virtuale con il suo team di simulatori.

Lettore video

Altri video